comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:44 METEO:PISTOIA6°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
domenica 17 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'usura al tempo del Covid: così le mafie stanno soffocando l'economia | Roberto Saviano

Attualità martedì 12 gennaio 2021 ore 15:24

Olivo illuminato per i bebè 2020 del San Jacopo

l'albero illuminato

L'albero con i nomi dei 910 nati l'anno scorso nell'ospedale si traova davanti all'ingresso del presidio e rimarrà acceso per tutto gennaio



PISTOIA — Resterà illuminato fino alla fine di gennaio l'olivo del San Jacopo con i 910 nomi dei bambini nati nel 2020: l'iniziativa è stata promossa dal dottor Pasquale Florio direttore dell’Ostetricia e Ginecologia della Asl Toscana Centro in collaborazione con la direzione della ostetricia professionale per dare un messaggio di speranza: "In questo particolare momento in cui tutto sembra buio - ha spiegato Florio - noi abbiamo acceso le luci dell'olivo che illumineranno la nascita dei nostri 910 bambini nati al San Jacopo".

All'accensione dell'olivo, posto davanti all'ingresso dell'ospedale, hanno partecipato il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi e il vicesindaco e presidente della Sds pistoiese Anna Maria Celesti, la dottoressa Lucilla Di Renzo direttore del presidio ospedaliero, la dottoressa Arianna Maggiali direttore dell'ostetricia professionale aziendale e le ostetriche dei punti nascita del Santissimi Cosma e Damiano e del San Jacopo.

"L’augurio per il nuovo anno è che le profonde ferite lasciate dal virus sull’economia e sulle condizioni di vita delle giovani coppie possano guarire con la maggior rapidità possibile, consentendo loro di tornare a progettare il futuro in maniera più serena", ha scritto il dottor Rino Agostiniani della Pediatria e Neonatologia della Asl Toscana Centro commentando i dati delle nascite del 2020. 



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità