comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISTOIA
Oggi 14°23° 
Domani 14°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 27 maggio 2020
corriere tv
Sala: «Ci sono Regioni che non vogliono i milanesi. Me ne ricorderò quando andrò in vacanza»

Attualità giovedì 02 aprile 2020 ore 17:49

Bonus alimentari, 620 domande in tre giorni

Il governo ha assegnato al Comune mezzo milione di euro. Ecco chi può accedere al contributo e le regole per la ripartizione delle risorse



PISTOIA — Da lunedì sono già 620 le domande arrivate in Comune per accedere al bonus che permette di acquistare generi di alimentari e di prima necessità ai cittadini messi maggiormente in difficoltà sul piano economico dall'emergenza coronavirus. A Pistoia il governo ha assegnato 502.012,48 euro.

Il compito di individuare la platea dei beneficiari e di stabilire il relativo contributo spetta ai servizi sociali di ciascun Comune come stabilito dall’ordinanza della Protezione civile. 

I buoni spesa saranno consegnati ai beneficiari per l’acquisto di generi alimentari e di beni di prima necessità. Sono previsti anche trasferimenti a enti del terzo settore che provvederanno all’acquisto e alla distribuzione di beni alimentari ai beneficiari indicati dall’ufficio dei servizi sociali.

Al contributo possono accedere i residenti nel comune di Pistoia e per ogni nucleo familiare la domanda potrà essere presentata da un solo componente attraverso un'autocertificazione dei requisiti di accesso con il modello già presente sul sito internet del Comune. 

Le domande saranno valutate attraverso: la documentazione prodotta, verifiche sulle banche dati a disposizione del servizio sociale e degli altri servizi specialistici (socio-sanitario integrato) e colloquio telefonico con il richiedente, in modo da approfondire lo stato di bisogno e in particolare quanto il nucleo familiare sia esposto agli effetti economici dell’emergenza.

L'importo del buono spesa è commisurato alla verifica dello stato di bisogno e al numero dei componenti del nucleo familiare, secondo criteri tecnico-professionali: un componente, 100 euro; ulteriori 50 euro a ogni altro componente aggiuntivo fino a un massimo di 300 euro (ulteriori 50 euro nel caso in cui nel nucleo familiare vi siano minori di un anno di età).

Questi i numeri telefonici a disposizione di chi abbia necessità di usufruire di un aiuto per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità: 347 0713170 oppure 0573 371430 dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 13. C'è anche una mail dedicata:

serviziospesa@comune.pistoia.it 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

Attualità

Attualità