Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:PISTOIA17°32°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
sabato 13 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La legale di Alessia Pifferi: «No, non ha ancora capito cosa ha fatto»

Attualità giovedì 15 ottobre 2015 ore 12:28

Il patrimonio dei Terracciano sarà confiscato

Gli affari del clan estesi anche al territorio del pistoiese. La Cassazione ha respinto con una sentenza il ricorso della difesa



PISTOIA — La sentenza è stata depositata il 17 settembre 2015 e ha definitivamente respinto i ricorsi delle difese del clan Terracciano, Giacomo, Antonio, Carlo, Francesco e altri soggetti interessati. Confermata, dunque, la confisca del patrimonio criminale.

Una piovra i cui tentacoli hanno raggiunto anche l'area di Pistoia, dove tra 2003 e 2009 sono state acquisite molte attività commerciali, con metodi  tipicamente mafiosi, cioè con l'intimidazione dei gestori e con aggressioni fisiche molto violente.

La vicenda è stata smascherata dalle indagini che il G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Firenze, su delega della Procura della Repubblica, aveva intrapreso nei confronti del sodalizio criminale. Alla fine era emerso che nel periodo in questione, l'organizzazione avesse messo radici in Versilia e anche nelle province di Firenze, Prato, Lucca e, appunto, Pistoia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore la conta dei decessi nel Pistoiese è salita a 945 vittime imputabili al virus. Tutti gli aggiornamenti anche Comune per Comune
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità