Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PISTOIA10°14°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
domenica 04 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Com'è andare in bicicletta a Milano? Il nostro giro tra ciclabili, interruzioni, auto in sosta, pavé e cantieri

Attualità sabato 20 agosto 2022 ore 10:39

Quei 18.316 ettari di Toscana da bonificare

Il sito Sin da bonificare a Piombino
Il sito Sin da bonificare a Piombino

Sono 4.883 i procedimenti aperti sul territorio toscano. Arpat anticipa i dati per il 2022. Ecco la situazione provincia per provincia



TOSCANA — Riguardano principalmente attività produttive (13.404 ettari) ed è Firenze la provincia con la maggior quantità di suolo interessato (2.076,25 ettari): sono alcuni dei dati 2022 anticipati da Arpat sui procedimenti di bonifica aperti in Toscana, complessivamente 4.883 fra Siti di interesse nazionale (Sin) e regionale (Sir) per una superficie di suolo interessata pari a 18.316 ettari.

I dati diffusi dall'Agenzia regionale di protezione ambientale della Toscana sono estrapolati dalla banca dati alimentata e gestista tramite un applicativo realizzato da Arpat per conto della Regione Toscana nel 2011, e confluiranno nell'Annuario 2022 di cui costituiscono un'anticipazione con rilevazione a Marzo di quest'anno.

Dei 4.883 siti interessati da procedimenti di bonifica in Toscana, 2.176 sono in corso di svolgimento, mentre 499 hanno concluso il loro iter. La provincia di Firenze è quella che ne conta di più (1.356 pari a 2.076,25 ettari di superficie interessati), seguita dalla provincia di Lucca (492 procedimenti, 477,77 ettari di superficie interessati) e Massa-Carrara (474 procedimenti, 3456,82 ettari interessati).

La bonifica provincia per provincia (Fonte: Arpat)

La bonifica provincia per provincia (Fonte: Arpat)

Per estensione di suolo coinvolto però la situazione cambia ed è Livorno la provincia con la maggior superficie interessata da procedimenti di bonifica con 6.470,43 ettari per 467 procedimenti, in cui Piombino ha molta parte in causa. Segue Massa-Carrara, poi ecco la provincia di Grosseto con 3.280,91 ettari da bonificare per 333 procedimenti attivi.

E quanto a tipologie di attività? Quelle industriali prevalgono col (35,5%), seguite da siti su cui insistono distributori di carburante (20,7%), impianti di gestione e smaltimento rifiuti (13,5%), poi altre attività (18,5%).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La lite fra i conviventi, l'intervento dei carabinieri e la donna finita in ospedale con un trauma cranico e a un occhio. L'uomo è stato arrestato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità