Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:07 METEO:PISTOIA22°33°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
martedì 27 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Calcio, Gravina: «Valutiamo il Green Pass anche per i calciatori»

Attualità venerdì 18 giugno 2021 ore 16:26

Contributi ristorazione, le risorse non bastano

Ristorante chiuso

C'è l'elenco delle imprese ammesse al bando regionale, ma i fondi stanziati sono andati presto esauriti. Così per 96 aziende se ne cercano altri



PROVINCIA DI PISTOIA — È stato pubblicato l'elenco delle imprese che hanno presentato la domanda per il bando della Regione Toscana per contributi alla filiera della ristorazione, ma la coperta è corta rispetto a un bisogno massiccio. Nella provincia di Pistoia sono state ammesse al contributo 227 imprese per un totale che supera di poco i 520 mila euro. Di queste imprese, 15 rientrano nella categoria dei fornitori e 212 sono bar, gelaterie, ristoranti.

A causa dell'esaurimento delle risorse, delle 212 imprese saranno liquidate subito 116 imprese per un totale di circa 270mila euro; le restanti 96 per un totale di circa 237 mila euro sono ammesse ma non finanziate per esaurimento risorse.

"Ho già contattato l'assessore allo sviluppo economico Leonardo Marras – dice il consigliere regionale Pd e presidente della commissione aree interne Marco Niccolai – affinché vengano individuate le risorse necessarie al finanziamento delle domande rimaste fuori per l'esaurimento di quelle attualmente stanziate. L'assessore mi ha assicurato che sta lavorando in questa direzione, come ha già fatto in casi analoghi".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Diminuiscono nelle ultime 24 ore i nuovi casi di Covid nella provincia pistoiese. Sono dieci i territori comunali colpiti dal virus. Tutti i dettagli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità