Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:PISTOIA10°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
martedì 29 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Migranti: 10 anni di errori, ipocrisie, propaganda e il falso problema delle Ong

Attualità martedì 26 aprile 2016 ore 17:48

Salvate la stazione di Pracchia

La stazione Fap di Limestre lungo la Pracchia-San Marcello

La pro loco della frazione montana scrive al sindaco Bertinelli per chiedere di salvaguardare la stazione dei treni



PISTOIA — STRAzioncina. Non avete sbagliato a leggere. Così la definisce Umberto Erpichini, presidente della pro loco di Pracchia. 

La Fap, ferrovia alto-pistoiese, era una linea a scartamento ridotto attiva tra gli anni '20 e gli anni '60 che collegava appunto Pracchia a San Marcello. Il tracciato, lungo poco meno di diciassette chilometri, collegava i due capolinea con Mammiano, Pontepetri, Campo Tizzoro, Maresca, Gavinana e Limestre.

"La stazioncina di Pracchia è l'unica nel territorio del Comune di Pistoia a non avere un attuale utilizzo nonché l'unica a serio rischio di crollo - scrive Erpichini nella sua lettera indirizzata al primo cittadino - Non le sarà certamente sfuggito il recente formarsi di gruppi facebook, petizioni e articoli sulla sorte della stazione, sottoscritti da privati (non solo pistoiesi), enti ed associazioni. In buona sostanza traspare un diffuso e concreto interesse per questo reperto della nostra storia, interesse che speriamo riesca a contagiarla e che, questa volta, si traduca in azioni concrete e positive".

Erpichini, in punta di satirica penna, esorta Bertinelli a prendere al balzo l'opportunità di Pistoia capitale della cultura 2017: "Mi chiedo quindi se Ella riconosca al manufatto in questione il ruolo di testimone di una parte importante ed assai ricca della vita della montagna pistoiese e delle sue genti - continua il presidente della pro loco di Pracchia - Se le riconosca l'importante valore etnoantropologico che riveste, essendo essa segno e somma di quei fattori e strumenti che hanno condizionato, caratterizzato e trasformato il modo di vivere dei nostri progenitori. Se non è così concediamole una fine dignitosa interrompendone il lebbroso sfaldarsi e spianiamola per allargare il parcheggio, essendo i parcheggi una delle cose che più stanno a cuore a numerose amministrazioni in tutta Italia".

In finale di lettera Erpichini non risparmia una stoccata all'amministrazione, troppo occupata dagli eventi culturali della città per prestare attenzione anche alle problematiche della montagna: "In caso Ella condivida l'interesse e la preoccupazione di quanti sopra ricordati, voglia urgentemente interessare il Sig. Soprintendente ai beni architettonici, paesaggistici, storici artistici ed etnoantropologici per le province di Firenze Pistoia e Prato a verificare l'interesse culturale del manufatto. Nel frattempo, essendo l'edificio situato nel Comune da Lei amministrato, voglia emettere una ordinanza che obblighi il proprietario dell'immobile all'immediata messa in atto di opere che ne impediscano l'ulteriore degrado. La ringrazio per la sua sempre cortese attenzione e, nella speranza che oltre a "leggere la città" Ella abbia anche il tempo di ascoltare la montagna mi metto a Sua completa disposizione per quanto possa esserle utile, insieme, ne sono certo, a tutti coloro che amano il proprio territorio e la propria storia".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dagli agenti in servizio nell'ufficio immigrazione, uno dei quali è rimasto contuso durante le operazioni di fermo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca