Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:PISTOIA10°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
martedì 29 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Migranti: 10 anni di errori, ipocrisie, propaganda e il falso problema delle Ong

Attualità lunedì 15 marzo 2021 ore 11:04

"No al razzismo" nel sit-in a Vicofaro

la chiesa di Vicofaro
La chiesa di Vicofaro

Nella giornata contro le discriminazioni razziali è prevista una manifestazione di solidarietà con il centro di accoglienza di don Biancalani



PISTOIA — "No al razzismo" nel sit-in a Vicofaro organizzato dal Comitato diritti e beni comuni per domenica 21 marzo alle 16 in solidarietà verso il centro di accoglienza di don Massimo Biancalani. L'occasione è la Giornata mondiale contro le discriminazioni razziali e il Comitato con la manifestazione intende dire "no alla pandemia dell'indifferenza" e "riportare l'attenzione sia sui giovani africani accolti da don Massimo Biancalani sia sul problema globale dell’ emigrazione".

Secondo il Comitato, "la crisi legata alla pandemia si aggiunge a una situazione preesistente di fragilità e difficoltà, facendo dei migranti le prime vittime". In particolare: "A Vicofaro, in seguito ad alcuni casi di positività dei migranti, è stata imposta il 14 ottobre intorno alla chiesa e al quartiere, la zona rossa: un’operazione immotivata, se non inqualificabile e dispendiosa - recita una nota del Comitato - sia per il dispiegamento eccezionale di forze dell’ordine che per la lesione dei diritti alla salute dei migranti". 

"Al termine della quarantena, i ragazzi spostati negli alberghi sanitari non hanno avuto che l’alternativa di tornare a Vicofaro, ormai circondata da una cortina di indifferenza. Si vuole in realtà colpire la solidarietà, ovvero l’ultimo barlume di resistenza civile umanitaria sopravvissuta al Covid-19 e all’imbarbarimento di una società ossessionata dal distanziamento sociale e che, incattivita da un anno di restrizioni, è pronta ad accettare il comodo capro espiatorio rappresentato dai migranti".

Diritti e beni comuni ripercorre le tappe del confronto anche istituzionale che ha coinvolto nei mesi passati il centro di don Biancalani, evidenziando la "situazione di stallo" su una realtà che "rappresenta il simbolo di un’accoglienza diversa e radicale, che dà priorità ai diritti fondamentali della persona, senza rifiutare nessuno, rendendo un prezioso servizio alla città". Dunque l'appuntamento di domenica nella piazza della chiesa di Santa Maria Maggiore a Vicofaro. Durante il sit-in saranno raccolti alimenti e offerte a favore della comunità dei rifugiati accolti da don Massimo Biancalani. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dagli agenti in servizio nell'ufficio immigrazione, uno dei quali è rimasto contuso durante le operazioni di fermo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca