comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:13 METEO:PISTOIA16°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
sabato 28 novembre 2020
corriere tv
Le ultime immagini di Maradona, passeggia e ricambia il saluto di una bambina

Attualità lunedì 03 ottobre 2016 ore 22:30

No alcool ai minori, premiata la cassiera

Benedetta Sangiorgio con la targa conferitale da Acat

Benedetta Sangiorgio, cassiera nel supermercato Lidl di viale Adua, è stata premiata per non aver venduta bevande alcooliche a due minorenni



PISTOIA — Pensavano di passarla liscia, contando sul solito lassismo. Invece no.

Due minorenni hanno fatto spesa al supermercato Lidl di viale Adua. Arrivati alla cassa, hanno cercato di pagare anche una bottiglia di vino rosso

La cassiera però è stata irremovibile: "Se non siete maggiorenni non potete acquistare bevande alcooliche".

I due minorenni, sorpresi di trovare davanti a loro una persona che ha fatto rispettare le regole, hanno fatto dietro-front e sono usciti senza alcool.

In fila alla cassa dietro di loro però, c'era anche Cristiano Breschi, portavoce ACAT Pistoiese (Associazione Club Alcologici Territoriali), che, assistito alla scena, ha deciso di prendere nota del comportamento virtuoso.

Così Acat, che opera da 25 anni sul territorio e che, grazie ai suoi volontari, fornisce supporto alle persone e alle famiglie con problemi legati al consumo di alcool, ha deciso di premiare la cassiera, Benedetta Sangiorgio: “La nostra associazione ha visto nella condotta di Benedetta un esempio positivo - affermano dall'associazione - Per questa ragione abbiamo deciso di conferirle una targa al merito. Il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica verso i problemi dovuti all’abuso di alcool, favorendo la cultura della prevenzione, soprattutto tra i giovanissimi.”

Un premio che ha fatto piacere alla cassiera del supermercato: “Quando mi hanno comunicato che avrei ricevuto questo riconoscimento, non ci credevo, in fondo ho fatto solo il mio lavoro - precisa Benedetta Sangiorgio - Spero che comportamenti come il mio non siano più considerati come casi isolati da premiare, ma diventino la normalità. Solo così si può promuovere il rispetto delle norme e la trasparenza”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità