Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:25 METEO:PISTOIA21°34°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 10 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Renzi/Calenda, il matrimonio di convivenza: chi porta in dote cose (e chi rischia l'osso del collo)

Attualità venerdì 10 dicembre 2021 ore 15:37

Municipale al telefono a servizio dei più deboli

La presentazione del nuovo servizio
La presentazione del nuovo servizio

Sulla linea fissa o tramite messaggio, parte da oggi il canale di comunicazione con agenti appositamente formati all'aiuto dei soggetti fragili



PISTOIA — Polizia municipale al telefono a servizio dei più deboli: è il nuovo servizio Pronto Aiuto attivo da oggi sul territorio comunale e rivolto a giovani e non solo che su linea fissa o tramite messaggio su whatsapp potranno entrare in contatto con agenti appositamente formati trovando in loro ascolto e aiuto. 

L’iniziativa è stata presentata questa mattina dal sindaco Alessandro Tomasi, dalla comandante Ernesta Tomassetti e dall’assessore alle politiche di inclusione sociale Anna Maria Celesti ed ha l'obiettivo di mettere a disposizione un ulteriore canale di comunicazione e di sostegno per coloro che sono soggetti a maltrattamento, violenza di genere, stalking, pedofilia, bullismo e altre forme di sopruso.

Un operatore risponderà al numero 0573 371995 tutti i giorni della settimana, dalle 7 alle 24. Sarà possibile anche inviare un messaggio whatsapp al numero 331 2313060, una modalità di comunicazione più agevole per entrare in contatto con i più giovani e per favorire un primo approccio.

Il servizio è seguito da personale appositamente selezionato e formato, con una particolare predisposizione all’ascolto e all’aiuto per tutti quei reati che colpiscono i soggetti più deboli, ai quali sono garantite assoluta discrezione e massima protezione. Gli agenti sapranno indirizzare le vittime verso le procedure e le strutture più adeguate, in accordo e in collaborazione con il Comune, gli assistenti sociali, la magistratura, gli operatori socio-sanitari e le associazioni di volontariato, interfacciandosi con i servizi sociali, il Centro antiviolenza della Società della salute pistoiese Aiutodonna e i vari servizi territoriali.

Nel corso del 2021 la Municipale di Pistoia ha aderito al Protocollo delle cosiddette “fasce vulnerabili” al quale partecipano procura e Tribunale ordinario, procura per i minori e Tribunale dei minori di Firenze, questura, carabinieri, Azienda Usl, Comuni, Società della salute, ordine dei medici, ufficio scolastico provinciale. Dal mese di Gennaio, il personale della polizia municipale sarà presente anche negli istituti scolastici per l’attività di formazione congiunta con il Centro antiviolenza Aiutodonna.

"La polizia municipale è sensibile e attiva nel contrastare ogni forma di violenza con azioni di prossimità, come questo servizio", ha evidenziato la comandante Tomassetti. "Con Pronto Aiuto si rafforza l’attenzione contro ogni forma di violenza, non soltanto verso le donne quindi, ma nei confronti chiunque, persone di ogni genere ed età", ha detto l’assessore Celesti. 

Intanto, nell’ottica di garantire una maggiore efficacia nel presidio del territorio e rafforzare il rapporto di vicinanza con i residenti, dal primo Dicembre sono entrati in servizio a tempo indeterminato 9 nuovi agenti, vincitori del concorso svolto nei mesi scorsi dal Comune di Montecatini. A questi, nei prossimi mesi, si aggiungeranno gli 8 agenti che passeranno il concorso indetto in questi giorni dall’amministrazione pistoiese. 

In questo modo l’organico sarà presto implementato di 17 unità a tempo indeterminato, così da dare ulteriore impulso all’attività che quotidianamente svolgono gli operatori locali, impegnati nel promuovere il rispetto delle regole di civile convivenza, presidiare il territorio e sviluppare nuovi servizi di assistenza e sicurezza. Ne è un esempio l’attivazione da parte della Polizia Municipale dell’unità cinofila antidroga, in parte finanziata con fondi ministeriali e che si concretizzerà a inizio del anno nuovo.

"Questo servizio – ha sottolineato il sindaco Tomasi – nasce dalla volontà di non fermarsi alle celebrazioni e all’attività di sensibilizzazione del 25 Novembre, ma di proseguire su questa strada fornendo un servizio in più".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo, 48 anni, è stato soccorso e trasportato d'urgenza in ospedale. Qui però è deceduto poco dopo l'arrivo: troppo gravi i traumi riportati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca