Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:20 METEO:PISTOIA15°24°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Attualità mercoledì 01 dicembre 2021 ore 11:12

Agente a 4 zampe per la polizia municipale

unità cinofila
Anche a Pistoia è in arrivo una unità cinofila per la polizia municipale

L'inserimento di una unità cinofila nel corpo è tra le destinazioni di spesa dell'ultima variazione di bilancio con il rifinanziamento Spes



PISTOIA — Un agente a 4 zampe arriverà a breve nella polizia municipale pistoiese. Proprio l'inserimento nel corpo di una unità cinofila è tra le destinazioni di spesa, tra variazioni e storni, della nona variazione di bilancio appena approvata a maggioranza dal consiglio comunale.

"Dotarsi di una unità cinofila non è una scelta voluttuaria - ha sottolineato l'assessore al bilancio Margherita Semplici - ma la necessità è stata riscontrata dalla nuova comandante. Tra l'altro questa novità riallinea le nostre dotazioni, rispetto a quelle dei principali Comuni capoluogo toscani, per cui si prevede l'acquisto di mezzi e attrezzature per l'unità cinofila".

Ma la variazione - approvata con 20 voti favorevoli (Fratelli d'Italia, Pistoia Concreta, Forza Italia Centristi per l'Europa, Lega per Salvini premier, Amo Pistoia, Gruppo Misto), 7 contrari (Pistoia in Azione, Movimento 5 stelle, Partito Democratico e Prima Pistoia) e 1 astenuto (Pistoia Spirito libero) - presenta più sfaccettature ed era attesa anche perché rappresenta la conclusione dell'ultimo esercizio che verrà gestito per intero dalla giunta e dal consiglio comunale di questo mandato amministrativo. 

Ammonta complessivamente a 1.086.000 euro e ha registrato una serie di voci di maggiore entrata abbastanza contenute e maggiori spese rilevanti. Quanto alle maggiori entrate, ha spiegato Semplici, "si registra un incremento, con la legge di bilancio 2021 per il fondo di solidarietà comunale, e anche un riallineamento dei dividendi come è stato approfondito in commissione rispetto all'andamento degli anni precedenti". 

"In particolare nel 2020 Publiacqua ha distribuito ben 37 milioni di euro rispetto ai 18 milioni di euro di cui eravamo abituati in passato - illustra l'assessore - con l'impegno però che avrebbe distribuito un importo inferiore ai 10 milioni di euro nelle annualità successive. In realtà anche nel 2021 si è arrivati a una distribuzione di circa 16 milioni di euro determinando un riallineamento rispetto a quella che era l'entrata prevista negli anni precedenti".

Ci sono poi le maggiori spese. Tra queste, "quote importanti per l'incremento dei rimborsi tributari" in particolare "a Hitachi che ha aperto un contenzioso nei confronti di un accertamento dell'Agenzia delle Entrate sul nuovo classamento di un fabbricato che aveva dato luogo alla applicazione, in via provvisoria, di una determinata liquidazione Imu". 

Hitachi ha vinto il contenzioso, quindi il Comune è chiamato a restituire l'Imu già pagato: "Si tratta di un importo piuttosto consistente che viene in parte coperto attraverso il bilancio corrente (per 229.000 euro) e in parte con un avanzo di amministrazione (365.000 euro)".

Previsto poi il rifinanziamento della Società pistoiese edilizia sociale (Spes) con ripiano delle perdite e ricapitalizzazione: "Si tratta in particolare del ripiano di disavanzo delle annualità pregresse", spiega ancora Semplici. La copertura della perdita verrà coperta con l'avanzo accantonato per la perdita delle società partecipate per 1.090.000 euro circa, mentre poi c'è una quota di avanzo libero che è destinata all'aumento di capitale consortile per 558.000 euro circa. 

"Nelle prossime settimane il piano di risanamento di Spes sarà discusso in consiglio comunale per poi arrivare a un'assemblea straordinaria. Prioritariamente sarà coperta la perdita del patrimonio - è l'iter alle viste - e poi ricapitalizzata la società per poter dare continuità alla gestione dopo che i consigli comunali dei venti enti soci avranno tutti approvato il piano di risanamento".

Nel dibattito sono intervenuti, tra gli altri, i consiglieri comunali Nicola Maglione (Movimento 5 stelle), Francesco Mazzeo (Lega per Salvini premier), Walter Tripi (Partito Democratico) e Gabriele Sgueglia (Fratelli d'Italia).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Urne aperte fino alle 23 per eleggere 24 deputati e 12 senatori del nuovo Parlamento. Tutti i dati provincia per provincia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Attualità