Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:21 METEO:PISTOIA12°19°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Centrodestra, il vertice tra Berlusconi, Meloni e Salvini a Villa Grande

Cronaca martedì 31 agosto 2021 ore 15:15

Minacce no-vax ai giornalisti: "Veniamo a prendervi"

Il simbolo di una delle organizzazioni no-vax
Il simbolo di una delle organizzazioni no-vax

Vertice in prefettura, stamani, dopo i messaggi che hanno raggiunto una redazione pistoiese. Assostampa: "Episodio da non sottovalutare"



PISTOIA — Minacce no-vax a giornalisti anche a Pistoia: "Vi veniamo a prendere", è il messaggio arrivato tramite la messaggistica del sito del quotidiano online ReportPistoia insieme a insulti e accuse di essere "servi" con riferimento al lavoro di informazione svolto in particolare sull'andamento della pandemia da Covid-19, sulle vaccinazioni e le normative tra cui l'impiego del green pass.

E oggi, riferisce l’Associazione Stampa Toscana esprimendo "convinta solidarietà e sostegno ai colleghi", il prefetto di Pistoia Gerlando Iorio a seguito dell'episodio, denunciato subito alle forze di polizia, ha convocato il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza alla presenza proprio dei rappresentanti di Ast e dell'ordine dei giornalisti della Toscana.

Proprio dagli organismi di categoria è stata rappresentata la preoccuazione "per la crescente frequenza con con la quale episodi simili si stanno verificando anche in Toscana". Il vicepresidente dell'Ast Stefano Fabbri invita a non sottovalutare l'episodio e a denunciare ogni fatto affine: “C’è un clima nel quale non si può sottovalutare alcun segnale – ha affermato anche nel corso della riunione – anche quelli apparentemente innocui".

Secondo Fabbri questi episodi "contribuiscono a creare la pericolosa convinzione che i giornalisti, garanti di quella libertà che alcuni dicono a parole di voler difendere per poi offenderla nei fatti, possano essere gratuitamente insultati, dileggiati, minacciati, ostacolati e pure aggrediti fisicamente come accaduto durante manifestazioni no-vax e no-pass a Roma ad una collega di Sky e ad un collega di Repubblica, senza che vi siano conseguenze, senza dover pagare pegno, senza essere perseguiti”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due operai sono rimasti coinvolti in un incidente sul lavoro mentre scaricavano del materiale da un automezzo in una ditta che tratta legname
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca