Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISTOIA14°23°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Hunt fa visita agli Azzurri in Germania per Euro 2024 e canta nello spogliatoio:

Attualità mercoledì 24 febbraio 2021 ore 09:48

Minacce via web alla redazione del Tirreno

computer su fondo nero

Il messaggio che auspica un "attentato con tanto di morti e feriti" alla redazione pistoiese. Ne danno notizia Ast e Fnsi. Pioggia di solidarietà



PISTOIA — "Ci vorrebbe un bell'attentato alla sede del Tirreno, con tanto di morti e feriti": è il messaggio giunto via web ieri alla redazione pistoiese del quotidiano Il Tirreno. Ne hanno data notizia la federazione nazionale della stampa (Fnsi) e l'associazione stampa toscana (Ast) rispettivamente attraverso il segretario Raffaele Lorusso e il presidente Sandro Bennucci che sbottano "Ora basta davvero!" L'ordine dei giornalisti della Toscana chiede l'intervento del ministero degli interni sulla "nuova gravissima minaccia a una testata toscana".

Pioggia di solidarietà alla redazione da parte del mondo politico e istituzionale, a partire dal sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi: “Voglio esprimere la mia vicinanza a questa testata e ai suoi giornalisti sottolineando quanto sia importante che non cali il silenzio su simili episodi". E ancora: "Dobbiamo sempre fare muro di fronte a questi gravi episodi. Ecco perché anche io unisco la mia voce a quella del giornale. Diciamo basta a insulti e minacce. C’è un limite che non deve mai essere oltrepassato, anche sui social”.

Aspra condanna è giunta dal presidente della Toscana Eugenio Giani, che auspica si faccia velocemente luce e vengano accertati mittente e responsabilità; “Non si può sottovalutare la gravità del gesto e delle parole", commenta Giani. “Si tratta di un vero e proprio messaggio minatorio – prosegue - contro delle persone e dei lavoratori e contro un caposaldo della democrazia che è il diritto e dovere ad una informazione libera e senza condizionamenti, il diritto dei cittadini ad essere informati e dei giornalisti ad informare”. 

Dal consiglio regionale della Toscana è giunta la solidarietà alla redazione del Tirreno da parte del presidente dell'assemblea Antonio Mazzeo, degli esponenti del Pd Marco Niccolai e di Fdi Alessandro Capecchi, mentre per Cambiamo! a esprimere la condanna verso la minaccia è l'onorevole Giorgio Silli. Solidarietà e auspicio che le indagini individuino in fretta i responsabili arrivano poi da parte della segreteria provinciale del Pd pistoiese.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle strutture i cittadini con patologie potranno fare esercizio fisico mirato con professionisti qualificati. Via libera dal Consiglio regionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità