comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:44 METEO:PISTOIA6°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
domenica 17 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'usura al tempo del Covid: così le mafie stanno soffocando l'economia | Roberto Saviano

Attualità mercoledì 13 gennaio 2021 ore 08:37

In bici sicuri, arrivano i finanziamenti

persone che presentano i progetti

Tre nuovi tratti di piste ciclabili andranno a collegare piazza Oplà con via dei Pappagalli, così da favorire scelte di mobilità sostenibile



PISTOIA — Da piazza Oplà a via Donatori del Sangue, da via Donatori del Sangue a viale Matteotti, da piazza San Francesco alla stazione di Pistoia Ovest: sono i tre itinerari parte del progetto dedicato alla mobilità sostenibile, tratti di piste ciclabili per realizzare i quali il Comune di Pistoia ha ottenuto 600mila euro di finanziamento dal ministero dell'ambiente. 

L'obiettivo è quello di collegare in maniera green e sostenibile piazza Oplà con via dei Pappagalli passando attraverso il Parco della Rana, via di Valdibrana e via del Villone, con il prolungamento dell'itinerario ciclabile esistente tra la stazione ferroviaria di Pistoia Ovest e viale Petrocchi fino a piazza san Francesco, punto nevralgico del trasporto pubblico locale urbano ed extraurbano e ingresso alla ztl cittadina.

Gli interventi hanno lo scopo di incentivare l’utilizzo della bicicletta, creando percorsi protetti per gli itinerari casa-lavoro e casa-scuola. In conseguenza si riducono le emissioni di gas serra, di particolato e di ossidi di azoto derivanti dal settore dei trasporti, migliorando le condizioni di vita e di salute dei cittadini. 

Ma non solo piste ciclabili ci sono nel progetto che anzi prevede, inoltre, l’abbattimento delle barriere architettoniche esistenti e la realizzazione di percorsi dotati di linguaggio Loges per disabili visivi, di una nuova rotatoria tra via Matteotti e via dei Pappagalli in grado di fluidificare il traffico, l’adeguamento dell’illuminazione pubblica esistente, la messa in opera di impianti di videosorveglianza e una sistemazione dell’arredo urbano, come il parcheggio sterrato di via del Villone (con la realizzazione su questo tratto di una pista ciclabile) così da garantire un miglioramento complessivo delle aree.

Il Comune è poi in attesa di conoscere l'esito della richiesta alla Regione Toscana di un ulteriore finanziamento di quasi 400mila euro nell’ambito di un bando per “l’abbattimento delle emissioni climalteranti in ambito urbano”, finalizzato a realizzare il Parco Ponte Europa, un bosco urbano in prossimità di viale Adua e del ponte Europa su un’area di oltre 2 ettari, suddivisa in tre diverse lotti, nella quale saranno creati campi da gioco per varie discipline sportive e messi a dimora oltre mille piante, per dare vita a un nuovo polmone verde che contribuisca a migliorare la qualità dell’aria.

L’intervento, per un investimento complessivo di 671mila euro, restituirà significato a quest’area, trasformandola in un punto di interesse e di aggregazione, a servizio dei cittadini che vivono nel quartiere e non. Il risultato finale atteso è, dunque, quello di un bosco urbano pienamente fruibile che, oltre ad assorbire Co2 e inquinanti, andrà a fornire moltissimi altri servizi.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità