Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:20 METEO:PISTOIA14°26°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
sabato 21 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Maneskin al «Tonight show» e Jimmy Fallon prende il posto di Victoria (malata)

Attualità mercoledì 26 gennaio 2022 ore 14:58

La Memoria in tanti eventi per non dimenticare

campo di sterminio

Appuntamenti istituzionali, nelle scuole, a teatro: ecco le iniziative programmate in città in occasione del 27 Gennaio, Giorno della Memoria



PISTOIA — Il Giorno della Memoria in una girandola di eventi per non dimenticare tra appuntamenti istituzionali, nelle scuole e a teatro: è il calendario diffuso dall'amministrazione comunale pistoiese e predisposto con il Comitato Unitario per la difesa delle Istituzioni Repubblicane del Comune di Pistoia in occasione del 27 Gennaio con appuntamenti fino a sabato per non dimenticare l'Olocausto e le deportazioni.

Proprio giovedì 27 mattina, alle 11, nell’aiuola di piazza della Resistenza, ingresso dal lato della Fortezza Santa Barbara, verrà collocata una targa in memoria di Renato Moscato, commerciante ambulante, unico ebreo residente a Pistoia, arrestato e deportato ad Auschwitz il 29 Gennaio 1944. Qui fu ucciso. L'iniziativa è a cura di Anpi sezione di Pistoia.

Alle 21, poi, il Piccolo Teatro Bolognini ospita il concerto di Amit Arieli e del New Old Klezmer Ensemble, una tra le formazioni più quotate in ambito nazionale e non solo, nell'interpretazione della musica klezmer, balcanica ed ebraica. Il programma spazia dai canti tradizionali ebraici italiani alla brillante musica klezmer, alla chazanut, la musica sinagogale coinvolgendo il pubblico in un viaggio emozionante attraverso la storia ebraica.

Tre ancora le iniziative in programma sabato 29 Gennaio. Alle 10 presso l’aiuola tra viale Arcadia e piazza della Resistenza si terrà l’omaggio al cippo che ricorda i bambini ebrei vittime di esperimenti medici nel campo di sterminio nazista di Auschwitz – Birkenau, a cura dell’Associazione Scarpette Rosse n° 24.

Alle 11 nell’aula magna del liceo scientifico di Pistoia si svolgerà un incontro riservato ad alcune classi della scuola di viale Adua che si confronteranno, in modo aperto e partecipativo, sulle riflessioni di Mario Agnoli partigiano (1924, Valle di Cadore – 2017, Pistoia) legate all’esperienza della deportazione di cui fu vittima e dalla quale uscì vivo. 

Gli studenti leggeranno alcune poesie di Agnoli, tratte dal libro Experia. L'introduzione è affidata a Caterina Marini, docente del liceo scientifico di Pistoia. Interverranno Marina Zampolini Agnoli, moglie di Mario Agnoli, e Beatrice Iacopini, docente dello stesso liceo che farà un ritratto della scrittrice ebrea olandese Esther Hillesum, morta ad Auschwitz nel 1943, attraverso la lettura di alcuni brani tratti dalle sue opere.

Il terzo appuntamento è previsto alle 21 al Piccolo Teatro Bolognini con il concerto del Coro città di Pistoia, diretto dal maestro Gianfranco Tolve. L'iniziativa è a cura di Anpi sezione di Pistoia.

In occasione del Giorno della Memoria, sottolinea poi la nota dell'amministrazione comunale, un pensiero particolare è sempre rivolto ai ragazzi e alle ragazze con iniziative realizzate nelle scuole per far loro conoscere e approfondire la conoscenza di questa pagina atroce della storia. L'appuntamento di quest'anno vuole far conoscere e rendere omaggio a Lily Ebert, 98 anni compiuti a Dicembre, che da qualche tempo racconta su Tik Tok, social utilizzato prevalentemente dai giovanissimi, la sua esperienza di sopravvissuta allo sterminio. 

Con la forza del ricordo, Lily ha trovato la chiave per suscitare da parte dei ragazzi una grande partecipazione e una autentica volontà di conoscere e sapere. Ha più di un milione di followers. Parla con calma in un social che vuole la velocità, la musica, l’immagine, il movimento. Nata nel 1923 in Ungheria, Lily, fu deportata ad Auschwitz-Birkenau insieme alla madre e ai fratelli. Sul suo braccio è ancora visibile il numero tatuato. 

Al campo la madre, il fratello e la sorella minore furono subito uccisi mentre Lily e le sorelle vennero scelte per lavorare, salvandosi. Insieme al nipote, che l’ha aiutata ad utilizzare Tik Tok, ha scritto il libro “Mi chiamo Lily Ebert e sono sopravvissuta ad Auschwitz, uscito proprio in questo Gennaio 2022 per i tipi di Newton Compton Editori.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero, senza necessità di prenotazione. Per accedere ai luoghi in presenza occorre esibire il Green pass rafforzato e utilizzare la mascherina Ffp2, da indossare per tutta la durata delle iniziative, come da normativa vigente.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dato, aggiornato alle ultime 24 ore, emerge dal bollettino regionale che monitora l'andamento dell'epidemia. 1522 nuovi contagi in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca