Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:PISTOIA10°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
martedì 29 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Migranti: 10 anni di errori, ipocrisie, propaganda e il falso problema delle Ong

Attualità venerdì 22 gennaio 2021 ore 12:20

Fondi in arrivo per riaprire i cantieri

cantiere lavori in corso

Quasi due milioni e 400mila euro del bando della Fondazione Caripit per l'edilizia sono assegnati a 27 progetti di Comuni in tutto il Pistoiese



PROVINCIA DI PISTOIA — A Pistoia si abbattono le barriere architettoniche della palestra Masotti. A Pescia si restaura la Passerella Sforzini. A San Marcello Piteglio, invece, si procede alla riqualificazione del Museo Ferrucciano di Gavinana. E così via per 27 progetti presentati da altrettanti Comuni del Pistoiese a cui va il contributo del bando Nuovi Cantieri della Fondazione Caripit dedicato a interventi di recupero su edifici, aree e impianti pubblici destinati al servizio diretto ai cittadini.

L’edizione del 2020 metteva a disposizione degli enti locali un plafond complessivo di 2,4 milioni di euro, suddivisi secondo i due rami di attività previsti: 400mila euro (Attività A) per audit energetici e sismici, monitoraggi, progetti di recupero per manutenzione, restauro e ristrutturazione; 2 milioni di euro (Attività B) per lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro, riqualificazione, adeguamento normativo. 

In seguito ai lavori della Commissione, la graduatoria dei beneficiari è stata pubblicata online ed è consultabile sul sito www.fondazionecrpt.it. Le domande accolte sono state in tutto 27 (su un totale di 44 richieste pervenute dalla quasi totalità dei Comuni della provincia) per un importo complessivo concesso di 2.344.976,38 euro.

Nell’ambito dell’Attività A (audit e progettazioni) fra i contributi più considerevoli figurano quello destinato al Comune di Pieve a Nievole (40mila euro) per la progettazione del recupero dell’ex Cinema Teatro e quello assegnato al Comune di Marliana (19mila euro) per la progettazione definitiva ed esecutiva della scuola materna di Montagnana. Notevole, inoltre, la cifra di 20mila euro destinata al Comune di Pescia, per il progetto di riqualificazione statica e il restauro architettonico della Passerella Sforzini.

Per quanto riguarda invece le domande pervenute nell’ambito dell’Attività B (lavori), si segnalano i 300mila euro assegnati al Comune di Lamporecchio per l’adeguamento sismico del Palazzo Comunale.

La stessa cifra di 300mila euro è stata destinata rispettivamente anche ai comuni di Quarrata e di Monsummano Terme per consistenti lavori su edifici scolastici: per l’adeguamento sismico della scuola primaria e dell’infanzia di Valenzatico al primo; per l’adeguamento statico e il miglioramento sismico della scuola primaria G. Baronti al secondo.

Un altro edificio scolastico a essere interessato da lavori di adeguamento sismico sarà la scuola Nerucci di Montale, per la quale l’amministrazione comunale risulta assegnataria di 260mila euro.

I 200mila euro destinati al Comune di Serravalle Pistoiese hanno invece come finalità quella di concorrere alla ristrutturazione della palestra comunale di Casalguidi con riqualificazione funzionale, sismica ed energetica. Importanti lavori di manutenzione straordinaria e di riqualificazione strutturale e impiantistica riguarderanno poi il Museo Ferrucciano a Gavinana grazie ai 100mila euro assegnati al Comune di San Marcello-Piteglio.

Infine, il Comune di Pistoia ha colto l’occasione del bando aggiudicandosi la somma di 90mila euro per procedere all’adeguamento normativo e al superamento delle barriere architettoniche della palestra Masotti.

"In questo momento particolare - spiega la Fondazione in una nota - si intendeva favorire l’avvio in tempi brevi di nuovi cantieri pubblici, offrendo così opportunità di lavoro anche per il circuito produttivo locale".

"In fase di valutazione delle domande pervenute - si illustra ancora - sono state favorite le opere su immobili con particolari condizioni di degrado, frequentati continuativamente da un numero elevato di persone o destinati a usi di rilievo per la sicurezza pubblica, di particolare pregio storico-artistico o paesaggistico-ambientale, di rilevante interesse sociale".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dagli agenti in servizio nell'ufficio immigrazione, uno dei quali è rimasto contuso durante le operazioni di fermo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca