Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:PISTOIA10°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
martedì 29 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Migranti: 10 anni di errori, ipocrisie, propaganda e il falso problema delle Ong

Attualità domenica 16 gennaio 2022 ore 17:45

Nella sfida dei presepi ecco i vincitori

La premiazione
La premiazione per la categoria Parrocchie

I primi posti nelle tre categorie a concorso - associazioni, parrocchie e artisti - vanno a Cutigliano, Montemurlo e a Marco Pullerà



PISTOIA — Nella categoria parrocchie la spunta Cutigliano, tra le associazioni la miglior realizzazione è quella del Borgo della Rocca di Montemurlo. Marco Pullerà si aggiudica il gradino più alto del podio tra gli artisti. Sono stati consegnati i riconoscimenti per il concorso del presepe più bello nell'ambito della manifestazione giunta all’edizione numero 32 e organizzata dalla Pro Loco Alta valle del Reno alle Piastre. 

Proprio nella piazza principale del paese i premiati hanno ricevuto il proprio trofeo, ovvero una natività stilizzata realizzata da Lorenzo Corsini. Tre le categorie in cui i concorrenti potevano iscriversi: Enti e Associazioni, Parrocchie e Artisti. Oltre 20 le opere in gara, con la giuria capitanata da Yuri Begliomini che ha fatto visita a tutti gli iscritti. 

La miglior opera per gli enti e le associazioni, secondo i giurati, è stata realizzata dal Borgo della Rocca di Montemurlo, con un presepe scenico di grandi dimensioni, caratterizzato da giochi di luce, musica e un ruscello. 

Sul gradino mediano del podio, la Pro Loco di San Mommè con un presepe di piccole dimensioni, con i protagonisti dipinti su alcuni sassi da un artista locale. Terza posizione per il circolo Arci di Pontenuovo che alla minuziosa costruzione scenografica ha aggiunto la caduta della neve grazie a una speciale macchinetta. 

Parla montano il vincitore della categoria Parrocchie. Ad aggiudicarsi il primo posto è la chiesa di San Bartolomeo di Cutigliano che ha realizzato una natività suggestiva corredata anche da materiale di bosco. La parrocchia Santa Maria di Gavinana si aggiudica, invece, il secondo posto grazie a una realizzazione che ha saputo sfruttare il legno. La chiesa di Sant'Andrea di Sarripoli completa il podio con un presepe che celebra l’anno Jacobeo. 

Per gli artisti che hanno esposto a Le Piastre, a spuntarla è Marco Pullerà con l’opera esposta in Sant'Ilario realizzata con legname e un effetto luce davvero calzante. Secondo, il minuzioso lavoro di Manuel Giovannini esposto in una teca in cui spicca l’ambientazione di un’accuratezza unica. Terzo, Franco Melani che ha sfruttato le pigne come protagoniste della propria opera anch’essa esposta nella parrocchia di Sant'Ilario. 

Grande soddisfazione per la Pro Loco piastrese, come spiega la presidente Cinzia Sebastiano: “Siamo davvero orgogliosi di quanto siamo riusciti a fare in questo anno particolare. Nel nostro piccolo abbiamo incentivato l’aggregazione e la voglia di stare assieme e anche per la nostra comunità è stato importante impegnarsi in questa manifestazione”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dagli agenti in servizio nell'ufficio immigrazione, uno dei quali è rimasto contuso durante le operazioni di fermo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca