Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:32 METEO:PISTOIA10°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Perù, forte scossa di terremoto: crolli e persone in fuga

Attualità martedì 03 maggio 2016 ore 10:24

Banda di spacciatori nigeriani in carcere

L'operazione "Black Express" condotta dalla Polizia di Pistoia è in corso dall'alba ma ha già portato all'arresto di dieci persone



PISTOIA — Una fitta rete di spaccio di eroina e marijuana attiva nella provincia di Pistoia in particolare nella zona di Montecatini Terme e della Valdinievole tra i mesi di Settembre e Dicembre 2015.

"L'operazione Black Express - spiegano gli investigatori - rientra in una più ampia strategia finalizzata a contrastare il consolidamento di piazze di spaccio gestite da nigeriani, già affermatesi negli ultimi tempi in varie realtà limitrofe e della Toscana in genere".

La maxi operazione nella quale sono impiegate sei pattuglie della squadra mobile, sette pattuglie del reparto prevenzione crimine Toscana, un elicottero del reparto volo di Firenze e unità cinofile di Firenze, interessa non solo la provincia pistoiese ma anche le province di Prato, Lucca e Bologna.

Le dieci ordinanze per la custodia cautelare in carcere emesse dal gip del Tribunale di Pistoia, su richiesta del sostituto procuratore Claudio Curreli, a carico di altrettanti cittadini nigeriani rappresentano l'accoglimento del quadro probatorio rappresentato dalla squadra mobile di Pistoia a conclusione di un'articolata attività investigativa supportata anche da intercettazioni telefoniche.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Resta alta la curva epidemiologica nel Pistoiese dove la tendenza al contagio da Coronavirus è in crescita rispetto alle precedenti 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità