Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:03 METEO:PISTOIA11°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Perù, forte scossa di terremoto: crolli e persone in fuga

Cronaca mercoledì 22 luglio 2015 ore 15:31

Sei arresti per spaccio di eroina

Tre persone sono finite in carcere, altre tre sono state messe agli arresti domiciliari. Una settima persona è stata sottoposta all'obbligo di dimora.



PISTOIA — All'alba di stamani i carabinieri di Pistoia, con la collaborazione dei militari di Montecatini Terme e Montemurlo (Prato), hanno eseguito un'ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Pistoia nei confronti di tre cittadini nigeriani (29, 25 e 23 anni) per detenzione e spaccio di droga, che sono finiti in carcere presso la casa circondariale di Prato.

Nel corso della stessa operazione sono state eseguite anche tre ordinanze degli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico nei confronti di un cittadino nigeriano di 27 anni e di due cittadini romeni di 19 e 26 anni. Infine a una cittadina nigeriana di 24 anni è stato notificato l'obbligo di dimora nel comune di Pistoia.

Tutti e sette sono indagati poiché ritenuti responsabili in concorso dei reati di detenzione a fini di spaccio e spaccio di sostanze stupefacenti continuato ed aggravato

Le indagini, condotte dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Pistoia, hanno permesso di accertare che i sette stranieri, anche attraverso la copertura della vendita ambulante di prodotti ed accessori nelle strade del centro storico di Pistoia, spacciavano sostanze stupefacenti, soprattutto eroina e marjuana.

I sei uomini, secondo le indagini, operavano sia come corrieri, rifornendosi di droga (eroina e hashish) in Campania e trasportandola nel Pistoiese (per lo più in treno), sia come spacciatori. Lo spaccio avveniva in varie zone del centro cittadini, fra cui il parcheggio di un supermercato. Gli appuntamenti con i rispettivi clienti avveniva tramite telefono e per farsi riconoscere gli assuntori e gli spacciatori indossavano dei berrettini sportivi.

Durante le perquisizioni eseguite in mattinata è stato sequestrato un ingente quantitativo di stupefacente nonché sostanza da taglio e materiale per il confezionamento delle dosi, oltre ad una somma contante di 1.750 euro, ritenuta provento dell'attività delittuosa.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Resta alta la curva epidemiologica nel Pistoiese dove la tendenza al contagio da Coronavirus è in crescita rispetto alle precedenti 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità