Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:32 METEO:PISTOIA17°29°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 18 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La tragedia dell'asilo a L'Aquila, il sindaco: «Forse una disattenzione, grande dolore per questa fatalità»

Cronaca giovedì 01 giugno 2017 ore 11:40

Arrestato per peculato il sindaco Pd di Pescia

Oreste Giurlani

Oreste Giurlani è accusato di essersi appropriato di 570mila euro dell'Uncem quando ne era presidente. Indagini partite dall'esposto di Donzelli (FdI)



PESCIA — Il primo cittadino di Pescia Oreste Giurlani, 53 anni, vicepresidente dell'Anci Toscana con delega alla montagna, è stato arrestato questa mattina dalla Guardia di Finanza e adesso si trova agli arresti domiciliari.

Giurlani è accusato di essersi impossessato di 570mila euro provenienti dalle casse dell'Uncem Toscana, l'Unione dei Comuni montani di cui è stato presidente dal 2005 al 2016. Secondo i riscontri delle Fiamme Gialle, Giurlani avrebbe usato vari sistemi per appropriarsi del denaro, dal trasferimento diretto sul suo conto corrente personale senza alcuna giustificazione a incarichi di consulenze autoconferiti a se stesso a rimborsi spese fittizi.

Nel dettaglio, spiega la Guardia di Finanza in un comunicato, l'attuale sindaco si sarebbe ''autoliquidato'' una somma di 200mila euro senza alcuna giustificazione di spesa, e altri 233mila euro creando giustificazioni contabili fittizie, "ideologicamente false e soprattutto non pertinenti alla funzione pubblica svolta" si legge nella nota dei finanzieri. Tra queste, l'acquisto di numerosi cellulari, Ipad, e spese per il carburante gonfiate. Inoltre avrebbe ricevuto dall'Uncem compensi per 143mila euro per consulenze da lui effettuate a seguito di incarichi autoconferiti, in relazione ai quali sono ancora in corso approfondimenti ispettivi. 

Questa mattina sono state eseguite una serie di perquisizioni in uffici pubblici e residenze private di Giurlani, in provincia di Firenze e di Pistoia. Gli investigatori hanno acquisito materiale cartaceo e informatico.

L'ordinanza di arresto ai domiciliari è stata emessa dal gip del Tribunale di Firenze, Anna Donatella Liguori, su richiesta della Procura della Repubblica diretta da Giuseppe Creazzo

Le indagini sono partite da un esposto presentato alla Corte dei Conti dal consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Giovanni Donzelli, sul mancato pagamento dei contributi previdenziali ai collaboratori dell'Uncem.

Oreste Giurlani, ingegnere specializzato nell'industria cartaria, è cavaliere della Repubblica ed è stato anche sindaco per dieci anni del piccolo comune garfagnino di Fabbriche di Vallico.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Uno storico marchio di abbigliamento e l'attività in parrocchia: era il punto di riferimento della sua comunità che oggi la piange, un male l'ha vinta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Toscani in TV

Attualità

Attualità

Attualità