Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:32 METEO:PISTOIA10°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Perù, forte scossa di terremoto: crolli e persone in fuga

Cronaca venerdì 03 febbraio 2017 ore 17:13

Le spaccate con l'addetta ai gratta e vinci

Una donna, tra gli indagati nell'inchiesta che ha portato all'arresto di 4 uomini per associazione a delinquere, era l'addetta ai gratta e vinci



FIRENZE — In meno di un minuto, velocissimi, riuscivano a portare via migliaia di pacchetti sigarette, decine di migliaia di euro di gratta e vinci e soldi in contanti: sgominata una banda criminale che aveva messo a segno 21 furti con spaccata in bar, tabaccherie ed edicole in tutta la Toscana, utilizzando anche i tombini per distruggere le vetrine e auto rubate a mo' di ariete. 

I malviventi, 4 persone di origini rumene tutti di età compresa tra i 19 e 32 anni, sono stati arrestati dai carabinieri di Scandicci con l'accusa di associazione a delinquere. I furti messi a segno dalla banda sono stati perpetrati in mezza Toscana: da Firenze, base logistica della banda, si spostavano anche a Empoli, Greve in Chianti, Impruneta e Tavernelle Val di Pesa, raggiungendo anche le province di Siena, Pistoia, Lucca e Grosseto.

Nella banda c'era anche una donna addetta ai gratta e vinci rubati che era incaricata di grattarli tutti la notte stessa in cui venivano rubati e di riscuoterli la mattina successiva.

I furti venivano pianificati in un bar di Peretola a Firenze e la base logistica era in un appartamento sempre nella stessa zona.

Servizio di Serena Margheri
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Resta alta la curva epidemiologica nel Pistoiese dove la tendenza al contagio da Coronavirus è in crescita rispetto alle precedenti 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità