Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISTOIA14°23°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il gelo con Macron, il rimprovero a Biden, il selfie ritoccato: il primo giorno di Meloni al G7 in Puglia

Attualità giovedì 30 marzo 2023 ore 12:22

Tari, infuria la polemica sui rincari

“Intollerabile il 19% in più per le utenze non domestiche” così Confcommercio Pistoia e Prato contro l'aumento della tariffa sullo smaltimento rifiuti



PISTOIA — Infuria la polemica sulla Tari a Pistoia dove Confcommercio è intervenuta nel dibattito sulla tassa di smaltimento rifiuti esclamando “Intollerabile il 19% in più per le utenze non domestiche”.

Netta la posizione di Confcommercio Pistoia e Prato “Le imprese non possono continuare a pagare per le inefficienze e la mancanza di investimenti legate alla gestione dei rifiuti: l’aumento della Tari del 19% per le utenze non domestiche nel 2023 è inaccettabile”.

“Dopo la batosta patita a causa del rincaro dell’energia e delle materie prime - sottolinea l’Associazione - adesso ne arriva un’altra, direttamente da Alia. Avevamo denunciato da tempo il fatto che la mancanza di controlli sull’effettiva efficienza del servizio – specie per quel che concerne la percentuale di differenziata - unita alla carenza di investimenti, avrebbe determinato questa situazione. L’aumento segna, di fatto, il fallimento di una tassa che, peraltro, risulta essere il frutto di modelli di calcolo che non trovano corrispondenza reale tra la quantità di rifiuti conferiti e le cifre sborsate”. “Eppure - rincara la dose Confcommercio - laddove le cose funzionano correttamente la gestione dei rifiuti si trasforma in valore aggiunto per un territorio. Un orizzonte talmente lontano, su Pistoia, da non poterlo nemmeno intravedere. A questo punto non possiamo che chiedere un’immediata sterilizzazione dell’importo della tariffa mediante interventi diretti a sostegno delle aziende, pur nella consapevolezza che serviranno soltanto per attutire il problema in mancanza di un radicale cambio di rotta”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle strutture i cittadini con patologie potranno fare esercizio fisico mirato con professionisti qualificati. Via libera dal Consiglio regionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità