Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:45 METEO:PISTOIA16°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 03 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Fedez si commuove a fine esibizione e abbraccia Michielin

Attualità mercoledì 27 gennaio 2021 ore 11:36

I ragazzi riprogettano il loro spazio

scarpa da ginnastica

E' rivolta a giovani tra 11 e 17 anni l'iniziativa regionale contro la povertà educativa che sbarca in città con il rifacimento del centro esistente



PISTOIA — Contro la povertà educativa minorile a Pistoia lo spazio giovani di via Antonelli in zona Fornaci si riqualifica all'insegna del Diritto al transito. Si chiama così il progetto del consorzio Arkè selezionato nell'ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile che in Toscana porterà alla realizzazione di sette luoghi di incontro, confronto e creatività dedicati agli adolescenti.

A Pistoia il centro c'è, e si trova sotto al palazzo dove già Arkè sviluppa attività per ragazzi. Si tratta di riqualificarlo. Lo spazio, come gli altri nel pacchetto toscano, verrà progettato direttamente dai ragazzi a loro misura. La fascia d'età individuata come target è quella tra 11 e 17 anni, che a Pistoia conta 5.507 ragazzi.

Gli spazi di immaginazione giovanile, spiegano i promotori del progetto, sono pensati come 'botteghe' di apprendimento non formale e di inclusione, contenitori di attività che i giovani rivolgono a se stessi, in collaborazione con famiglie, scuole, Comuni, consorzi e cooperative locali. Compatibilmente con la situazione sanitaria, il progetto dovrebbe prendere il via a febbraio e fondarsi sulla metodologia dello youth work (animazione socio-educativa).

I giovani saranno prima intercettati nei luoghi di aggregazione e nelle scuole, recita la nota sul progetto, e poi ingaggiati per dare nuova vita alle politiche giovanili di Pistoia e degli altri territori individuati, soprattutto in aree periferiche e marginali dove c’è maggior rischio di emarginazione. I centri saranno spazi reali, ma ragazzi e famiglie saranno anche connessi virtualmente, in un family blog regionale.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS