Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:15 METEO:PISTOIA16°21°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
domenica 02 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Strage allo stadio di Malang (Indonesia): 182 morti dopo l'invasione di campo

Attualità mercoledì 17 agosto 2022 ore 18:25

Un nuovo caso di West Nile, scatta la sorveglianza

zanzara

Ha 79 anni il secondo paziente con l'infezione da Wnv ricoverato all'ospedale San Jacopo, e anche questa volta il caso è ritenuto autoctono



PISTOIA — C'è un secondo caso di meningoencefalite da West Nile virus (Wnv) a Pistoia e in Toscana. Riguarda un paziente di 79 anni di Pescia ricoverato all'ospedale San Jacopo dallo scorso 15 Agosto e i cui test su liquor hanno confermato stamattina 17 Agosto la presenza di infezione da Wnv. Così come la donna di 82 anni del primo caso, anche questa volta il paziente non ha viaggiato fuori regione, e il caso è quindi ritenuto autoctono.

Scattano le procedure di sorveglianza sanitaria umana e veterinaria, già in corso di programmazione così come gli interventi di bonifica ambientale. La Asl Centro afferma che non sussistono motivi di allarme per la popolazione, tuttavia raccomanda ai cittadini specialmente anziani e immunocompromessi residenti nella zona dove si sono verificati i due casi (Ponte Buggianese e Pescia) di adottare tutte le misure utili per non farsi pungere dalle zanzare, utilizzando repellenti sulla pelle esposta, zanzariere, spray a base di piretro o altri insetticidi per uso domestico.

I pazienti infetti si trovano nel reparto di malattie infettive diretto dal dottor Pierluigi Blanc che spiega: "Questo secondo caso ricoverato da noi, sia per l'età che per la presenza di una malattia cronica rientra nelle cosiddette categorie a rischio di sviluppare l'infezione dopo essere stati punti dalla zanzara. Al momento il paziente è stabile con un quadro clinico in lieve miglioramento dal punto di vista neurologico e in equilibrio per quanto riguarda il sistema cardio-respiratorio".

La Asl annuncia che saranno consigliate procedure di prevenzione, da parte del personale veterinario, agli allevatori di equidi della zona. Sarà inoltre loro proposta la vaccinazione degli animali. Sono stati presi contatti con esperti entomologi dell’Istituto Zooprofilatico di Roma per il monitoraggio del vettore rappresentato dalle zanzare del genere Culex.

Inoltre, poiché il serbatoio del virus è principalmente rappresentato da uccelli selvatici, ai fini delle indagini epidemiologiche in caso di rinvenimento di tali volatili morti è bene segnalarlo agli uffici comunali.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Curva epidemiologica stabile nella provincia di Pistoia dove i casi di contagio restano superiori ai 100 positivi rilevati nell'arco delle 24 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità