Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISTOIA22°31°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
giovedì 18 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, la ruota panoramica di Piombino in mezzo alla furia del vento: volano via le cabine

Attualità giovedì 10 novembre 2016 ore 07:30

Morì nel cantiere, condannato chi fece lo scavo

Terza condanna, in un terzo distinto procedimento, per il decesso di un muratore a Casalguidi che rimase travolto dentro la buca di un cantiere



PISTOIA — Terza persona condannata per la morte di Francesco Lanciano, 45 anni, muratore che il 6 Agosto 2009 rimase travolto dentro la buca di un cantiere, alta sei metri, per il cedimento del terreno.

Il tribunale di Pistoia ha condannato il titolare dell'impresa, che aveva fatto lo scavo, a otto mesi per omicidio colposo. 

Secondo l'accusa, i lavori sarebbero stati eseguiti in difformità dalla perizia geologica e le opere di protezione dello scavo non sarebbero state adeguate.

Si tratta del terzo condannato, in altrettanti procedimenti, per la morte di Francesco Lanciano. In precedenza erano stati condannati il datore di lavoro del muratore (a un anno), e l'architetto responsabile della sicurezza del cantiere (a otto mesi), per cui ci sarà il processo di appello. 

Nella sentenza è stata stabilita una provvisionale di 40mila euro a favore dell'inali, costituitasi parte civile.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La selezione avverrà per titoli ed esami e per candidarsi la procedura è online. Tutti i requisiti e i termini di presentazione delle domande
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca