QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISTOIA
Oggi 13° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità lunedì 22 agosto 2016 ore 11:00

Incidenti, le strade della disgrazia

Il tasso di incidentalità a Pistoia è superiore alla media nazionale e regionale, e si concentra per il 30 per cento in solo dieci strade e rotonde



PISTOIA — Sulla disattenzione degli automobilisti pistoiesi abbiamo parlato più volte (vedi articoli collegati).

In vista dell'approvazione da parte del consiglio comunale del nuovo piano della mobilità, spunta un nuovo (negativo) dato tutto pistoiese.

Grazie agli studi condotti dalla società TPS di Perugia (che ha redatto il piano della mobilità) si è scoperto che il tasso di incidentalità a Pistoia è superiore alla media nazionale e regionale, e si concentra per il 30 per cento in soltanto dieci tra strade e rotonde, e per il 50 per cento in trenta strade.

Chiaro che, dal punto di vista del Comune, l'obiettivo sia quello di aumentare la sicurezza stradale e pedonale sui tratti in questione, attraverso l'istituzione di zone 30, ovvero dove il limite di velocità sarà, appunto, di trenta chilometri orari.

Da qui al 2018 sono previste zone 30, prima con sperimentazioni mirate e partecipate con i residenti (via Toti nel 2016), poi con estensione progressiva alla intera viabilità cittadina lungo i corsi e i viali, con interventi di riqualificazione stradale e restringimenti della carreggiata.

Il primo intervento di questa natura riguarderà il nodo di San Vitale: rifacimento dei marciapiedi da viale Amendola, a corso Fedi e corso Gramsci con nuove alberature e arredo, liberazione della piazzetta Camposampiero per attività musicali e di ristorazione all'aperto, e ripavimentazione di via della Madonna, che sarà pedonalizzata nel primo tratto tra la Basilica e l’incrocio con le vie degli Orafi, Curtatone e Montanara e Buozzi.

Anche viale Adua, dopo la realizzazione del prolungamento di via Salvo d’Acquisto, e via Fermi con le due rotatorie previste, potranno diventare zone 30.



Tag

Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità