Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISTOIA12°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
giovedì 08 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il Papa si commuove mentre prega davanti alla statua della Madonna: «Avrei voluto portarti il ringraziamento del popolo ucraino»

Cronaca martedì 12 aprile 2022 ore 10:59

Un anno con 176 arresti e 947 denunce

poliziotta su una minicar della polizia
In mostra anche i veicoli della polizia

In occasione delle celebrazioni per i 170 anni dalla fondazione, la polizia tira le somme dell'ultimo anno di attività in provincia di Pistoia



PISTOIA — Polizia amministrativa, stradale, anticrimine o scientifica, postale o ferroviaria: tutti insieme fra il 1 Marzo 2021 e il 31 Marzo 2022 hanno concorso a un'attività che in provincia di Pistoia ha portato a 176 arresti e 947 denunce, fronteggiando 9.672 delitti tra cui 268 casi di lesioni colpose, 68 di percosse, 66 rapine. Tutti educatissimi però: nessuna ingiuria. In compenso i casi di minaccia sono stati 281

Non sono che alcuni dei dati forniti dalla questura nel tirare le somme di un anno di attività, in occasione delle iniziative per i 170 anni dalla fondazione della polizia di Stato. L'anniversario è tra l'altro il primo celebrato a Pistoia dal questore Olimpia Abbate, che si è insediata a Ottobre 2021. 

Nella sua relazione, Abbate ha esaminato la situazione della sicurezza nella provincia di Pistoia evidenziando che "non ha presentato sinora aspetti di particolare allarme" e valorizzando la sinergia tra le varie forze dell'ordine sotto il coordinamento prefettizio.

"Massima attenzione è stata riservata alle condotte denominate di criminalità diffusa o microcriminalità - ha illustrato il questore - che innescano un forte senso di insicurezza in quanto colpiscono i cittadini indistintamente e senza possibilità di difendersi". In questo ambito, nell'ultimo anno "numerose sono state le denunce e gli arresti per reati contro il patrimonio e per spaccio di stupefacenti", ha illustrato Abbate.

Non solo: nell'ultimo anno sono state eseguite 15 misure cautelari dell'allontanamento dalla casa familiare, mentre sono stati 18 gli ammonimenti del questore, 2 le sorveglianze speciali per violenza di genere, 109 gli interventi inseriti in 'Scudo', il progetto applicativo interforze per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni connessi alle violenze domestiche o di genere, "una vera piaga di questi anni difficili", ha affermato il questore.

Gli stand della polizia di Stato in corso Cavour

Gli stand della polizia di Stato in corso Cavour

Tornando agli eventi, la mattinata si è aperta con l'allestimento in corso Cavour degli stand della polizia di Stato nelle sue varie declinazioni: specialità, dotazioni di parco auto, divise anche storiche. Poi, alle 11, tutti al teatro Bolognini per la parte più istituzionale della giornata, quella in cui tra l'altro sono stati consegnati i riconoscimenti conferiti dal capo della polizia al personale che si è distinto con merito in attività in servizio. Eccoli tutti.

  1. Assistente capo della Polizia di Stato in quiescenza Davide Atzori: Medaglia di Bronzo al merito civile. Motivazione: "Con ferma determinazione e generoso altruismo, unitamente ad un altro collega, interveniva sul luogo di un incendio divampato all’interno di un’abitazione, riuscendo a portare fuori una persona. Straordinario esempio di umana solidarietà e di elevato senso del dovere. Montecatini Terme, 13 Gennaio 2013".
  2. Ispettore Capo della Polizia di Stato Alessandro Paolo Pieri: Promozione per merito Straordinario alla qualifica di Ispettore Superiore. Motivazione: "Evidenziando eccezionali capacità professionali ed operative espletava un intervento di polizia giudiziaria che consentiva di trarre in arresto due soggetti, in evidente stato di alterazione psicofisica, responsabili di lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale; nella circostanza, libero dal servizio, nonostante l’inferiorità numerica, interveniva al fine di interrompere le molestie poste in essere dai due uomini i quali lo aggredivano procurandogli gravi lesioni. Chiaro esempio di alto senso del dovere e coraggio. Montecatini Terme, 13 Marzo 2018”.
  3. Vice Questore Antonio Fusco, Sostituto Commissario Emilio Polidoro, Ispettore Antonio Rovito, Vice Ispettore Antonio Manzo, assistente Capo Daniele Romanelli: Encomio al Sostituto Commissario Polidoro e al Vice Ispettore Manzo, Lode al Vice Questore Fusco, all’Ispettore Rovito e all’assistente Capo Romanelli. Motivazione: “Evidenziando capacità professionali ed impegno in un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’esecuzione di 24 misure cautelari a carico di altrettante persone ed il deferimento all’Autorità Giudiziaria di altri 240 soggetti, ritenuti responsabili, a vario titolo, di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, riciclaggio, cessione di sostanze stupefacenti, omissione d’atti d’ufficio, corruzione, truffa ai danni dello Stato. Pistoia, 7 Febbraio 2018”.
  4. Vice Ispettore della Polizia di Stato Gianluca Brissi e Assistente capo coordinatore della Polizia di Stato Domenico Tamilia: encomio all’Assistente capo coordinatore Tamilia e lode al vice ispettore Brizzi. Motivazione: "Evidenziando notevole determinazione ed alto senso del dovere espletava un’attività di polizia giudiziaria, che consentiva di trarre in arresto due persone resesi responsabili di reiterate rapine aggravate, nonché tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale. Montecatini Terme, 27 Gennaio 2018”.
  5. Assistente capo della Polizia di Stato Salvatore Nugnes: encomio. Motivazione: "Evidenziando capacità professionali, si distingueva in un intervento di soccorso pubblico che permetteva di trarre in salvo un uomo che tentava il suicidio attraverso l’impiccagione. Montecatini Terme, 9 Luglio 2017”.
  6. Primo Dirigente della Polizia di Stato Gonario Antonio Rainone: Lode. Motivazione “Evidenziando capacità professionali, dirigeva un’attività di ordine pubblico con conseguente attività di polizia giudiziaria che consentiva l’arresto differito e l’emissione della misura di prevenzione del Daspo nei confronti di due soggetti e la denuncia in stato di libertà e l’emissione del Daspo nei confronti di altri tre. Brescia, 22 Luglio 2017”.
  7. Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Marco Mingarelli, Assistente Capo della Polizia di Stato Vincenzo Esposito e Assistente capo della Polizia di Stato Rocco D’Alaimo: lode. Motivazione: "Evidenziando capacità professionali, espletava un’operazione di polizia giudiziaria che concludeva con l’arresto di due soggetti, responsabili del reato di rapina aggravata in danno di una giovane coppia. Montecatini Terme, 5 Settembre 2017”.
  8. Attestato di lode, infine, al Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Edoardo Parachini, prematuramente scomparso. Motivazione: "Evidenziando capacità professionali, espletava un’operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di una donna, responsabile del reato di estorsione commessa nei confronti dell’ex amante. Pistoia, 25 luglio 2017”. Ha ritirato il riconoscimento la moglie, Vice Ispettore della Polizia di Stato Paola Michelozzi.

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna è stata soccorsa dai vigili del fuoco e trasportata a spalla lungo un sentiero nel bosco, unica via di accesso alla Comunità degli Elfi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità