comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:11 METEO:PISTOIA9°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
giovedì 03 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccino anti-covid, Ippolito: «Chi è stato positivo non dovrà farlo»

Attualità martedì 20 ottobre 2020 ore 19:23

Ecco i primi pazienti delle nuove cure intermedie

 Ceppo cure intermedie

Operativi 18 dei 72 posti letto complessivi allestiti nei locali del vecchio ospedale del Ceppo inaugurati a Luglio dopo la ristrutturazione



PISTOIA — Sono entrati in funzione oggi i 18 nuovi posti letto delle cure intermedie dell'ospedale del Ceppo: i primi pazienti in dimissione dall'ospedale San Jacopo sono arrivati nel pomeriggio. 

La struttura, ristrutturata e inaugurata lo scorso Luglio, ha una capacità di 72 posti complessivi che, progressivamente, entreranno a regime. I nuovi posti letto, spiega la Asl,  sono stati attivati per integrare le cure ospedaliere e sono destinati ai pazienti acuti che, una volta dimessi dall'ospedale, potranno proseguire il ricovero nella nuova struttura sanitaria territoriale attrezzata, e completare così il proprio percorso assistenziale e clinico.

In altre parole, rappresentano un punto di raccordo tra l'ospedale per acuti ad alta intensità assistenziale e il territorio con la medicina generale: i nuovi posti letto sono a disposizione anche per ricoveri disposti da medici di famiglia.

A dirigere il team medico, prevalentemente composto da specialisti geriatri, è il dottor Carlo Adriano Biagini, che è responsabile clinico delle Cure Intermedie del Ceppo e direttore della struttura complessa di Geriatria; quello infermieristico e OSS è invece coordinato dalla dottoressa Lucia Cirillo. In reparto è stata prevista anche la presenza dei fisioterapisti, coordinati dal dottor Simone Bonacchi, per le attività di valutazione funzionale, riabilitazione e couseling per i familiari.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità