Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:PISTOIA17°31°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Saviano: «De Luca non mi vuole al Festival di Ravello? Non c'è nessun problema: non vengo»

Attualità giovedì 08 aprile 2021 ore 17:23

In parlamento il rischio Covid in pronto soccorso

L'ospedale di pistoia

Con un'interrogazione della senatrice Masini (Fi) la denuncia del Nursind circa l'affollamento in area emergenza finisce sui tavoli del Governo



PISTOIA — L'altro ieri la denuncia del Nursind su affollamenti al pronto soccorso dell'ospedale San Jacopo di Pistoia tali da non poter garantire il distanziamento e le misure anti contagio da Covid-19, con risposta a stretto giro da parte della direzione del presidio pistoiese per ridefinire la vicenda. Oggi, nel dubbio, il caso finisce in parlamento con un'interrogazione della senatrice Barbara Masini (Fi) che sottopone la questione al Governo.

Col suo atto Masini si rivolge ai ministri per la salute Roberto Speranza e per gli affari regionali Maria Stella Gelmini, e chiede loro di valutare un possibile intervento sulla Regione Toscana a partire dal caso specifico pistoiese per fare chiarezza sui protocolli da adottare.

"Preoccupa la denuncia del Nursind, sindacato autonomo delle professioni infermieristiche, secondo il quale al pronto soccorso dell'ospedale di Pistoia non sempre si rispetterebbero i protocolli e si mettano i pazienti a rischio contagio. Così come preoccupano gli scandali sulla gestione del piano vaccinale e la scarsa diffusione delle cure domiciliari sia per i malati di Covid che per quelli con altre patologie lievi che potrebbero tranquillamente essere trattare al di fuori dei presidi sanitari". 

Masini ripercorre poi più in generale le questioni regionali legate alla riforma del 2015 per comparare la situazione toscana con quella di altre regioni: "Ho interrogato i ministri Speranza e Gelmini - conclude la senatrice - per portare alla loro attenzione la situazione e per chiedere di intervenire, ognuno secondo le proprie competenze, per fare chiarezza sui protocolli usati e su quelli da usare. Dopo un anno dall'inizio della pandemia, assistere a mancanze di questo tipo non è francamente più tollerabile". 

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco dai bollettini ufficiali i dati sull'andamento della pandemia nel dettaglio territoriale, relativi alle ultime 24 ore. Nessun caso nel capoluogo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità