Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISTOIA10°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
venerdì 02 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Lukaku in lacrime dà un pugno alla panchina dopo l'eliminazione del Belgio

Attualità mercoledì 15 luglio 2015 ore 19:03

Papà pistoiese e mamma svizzera per tre cicognini

La storia d’amore fra Hula, nato nel 2010 allo Zoo di Pistoia, e la "straniera d’Oltralpe" in cerca di un nome.



PISTOIA — Al Parco Oltremare di Riccione c'è una nuova famiglia, composta da papà Hula, nato nel Giardino zoologico di Pistoia nel 2010 e adottato da piccolo, dalla sua compagna svizzera che ancora non ha un nome, e da tre cicognini appena nati.

A maggio Hula era andato via per una decina di giorni ed è tornato a Riccione in compagnia di una femmina: ha costruito "casa" sopra uno dei pali più alti dei laghetti, un nido largo oltre un metro dove, a turno, la coppia ha covato le uova per oltre 35 giorni. 

La compagna di Hula è stata al centro di ricerche per scoprirne l'identità: ornitologi e tecnici del parco hanno contattato Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) e l'Ufficio tutela faunistica e forestazione della Provincia di Rimini per scoprirne la provenienza. E dopo svariate indagini, la scoperta. 

Mamma cicogna è nata nella stazione ornitologica a Staad in Svizzera il 17 giugno 2010 ed è stata inanellata da pulcino. Ricontrollata nella stazione ornitologica di Montigiu a Thiesi, in provincia di Sassari il 24 marzo 2013, si è scoperto che è una cicogna abituata a fare trasferte invernali nei "quartieri" dell'Africa

Ora si vuol dare un nome alla compagna di Hula. Sul sito del Parco  è possibile scegliere fra i cinque nomi in lizza: Hoop, Michelle, Lalla, Sofia e Claretta.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Stabile il numero dei posti letto occupati negli ospedali della Toscana tra reparti ordinari e terapie intensive, calano i ricoverati gravi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità