Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PISTOIA9°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Viva la libertà, dannazione!»: Milei abbraccia Trump

Attualità lunedì 17 aprile 2023 ore 18:22

Posti letto estivi, 10% in meno nella Asl centro

La Asl Centro ha completato la riorganizzazione dell’attività di ricovero e ambulatoriale per i mesi estivi negli ospedali, da Giugno a Settembre



FIRENZE — La Asl Centro ha annunciato di avere completato la riorganizzazione dell’attività di ricovero e ambulatoriale per i mesi estivi, da Giugno a Settembre, in tutti gli ospedali. 

Su un totale di 2.247 posti letto ospedalieri compresi low care è prevista una riduzione maggiore nella settimana centrale di Agosto, circa il 10% e minori chiusure nei mesi di Luglio e Settembre "L’organizzazione programmata e la disponibilità del personale sanitario nella gestione dei turni, ha permesso a molti reparti di degenza di rimodulare i ricoveri in maniera progressiva o di lasciare invariata la disponibilità dei posti letto".

Le principali attività interessate da una maggiore riduzione dei posti letto

La chirurgia programmata, area medica, terapia sub intensiva, con il mantenimento di letti bolla in alcuni presidi ospedalieri, Santo Stefano, San Jacopo e San Giuseppe per consentire un incremento di quest’ultimi qualora fosse necessario.

Area Fiorentina

Per quanto riguarda gli Ospedali dell’area fiorentina il piano per le chiusure estive si mantiene invariato rispetto allo scorso anno con alcuni dettagli secondo il presidio ospedaliero. Per quanto riguarda l’Ospedale San Giovanni di Dio si evidenzia una riduzione rispetto al 2022 di posti letto in area medica, mentre per quanto riguarda i letti di sub intensiva resta la stessa programmazione dello scorso anno e rimangono attivi tutti i posti letto di TI neonatale per il periodo estivo. Per quanto riguarda l’Ospedale Santa Maria Annunziata resta invariata l’attività della chirurgia programmata, la stessa rimodulazione ormai consolidata negli anni, mentre è prevista una riduzione di posti letto in area medica rispetto allo scorso anno. Saranno pertanto messe in atto le misure compensative per una presa in carico precoce dei pazienti sul territorio. Novità di quest’anno invece è l’apertura dell’Ospedale di Comunità di Camerata che resta attivo in estate con i letti di cure intermedie. Situazione simile anche per l’Ospedale Santa Maria Nuova in cui si prevede una riduzione minima di posti letto in area medica per il periodo estivo. Relativamente l’Ospedale del Mugello e Serristori riflette l’analoga situazione dello scorso anno con una riduzione dei posti letto per quanto riguarda l’aria chirurgica nelle due settimane centrali di agosto e nessuna variazione di posti letto in area medica per il Serristori.

Area Empolese

Le maggiori chiusure previste per l’Ospedale San Giuseppe (area medica setting 1 A1 e blocco G) sono dovute al fatto dell’avvio dei lavori di ristrutturazione per incrementare i letti di terapia sub intensiva (setting 1 A1), oltre che di riqualificazione della struttura (blocco G) come previsto dal piano aziendale di edilizia sanitaria. Rimangono invariati i posti letto in AMA (Area Medica di Ammissione) e in area critica. A differenza degli anni scorsi per compensare la riduzione di posti letto rimarranno aperti per il periodo estivo i letti di Cure Intermedie e di Medicina Fisica e Riabilitazione dell’Ospedale Degli Infermi di San Miniato, ulteriori azioni saranno possibili nel periodo successivo. Per quanto riguarda l’ospedale San Pietro Igneo di Fucecchio sono previsti lavori per la realizzazione della PACU (Post acute care unite).

Per i mesi di luglio e settembre verranno messe in atto opportune misure compensative per garantire il più possibile l’attività, sia all’interno del blocco A che all’esterno dell’Ospedale, mantenendo in questi due mesi la pronta disponibilità per le eventuali urgenze. Per quanto riguarda l’attività chirurgica elettiva saranno messe in atto tutte le possibili azioni compensative per ridurre al massimo l’impatto sulla produttività complessiva, sia all’interno che all’esterno dell’Ospedale.

Area Pratese

Le chiusure dei posti letto nel nosocomio pratese si mantengono in linea rispetto alla precedente estate. Rimarrà invariata nell'intero periodo estivo la disponibilità di posti letto in area AMA compresa la gestione di 20 postazioni in area Pronto Soccorso attualmente implementata a carico del dipartimento specialistiche mediche, nonché saranno invariati gli attuali posti letto di OBI e la disponibilità della gestione pazienti in bolla dedicata in area pronto soccorso.

La riduzione dei posti letto in area medica sarà numericamente invariata rispetto agli scorsi anni. Si prevedono costanti nell'intero periodo i posti letto dedicati al paziente covid su cui saranno destinati ai pazienti sia di area medica sia di area chirurgica.

Tale disponibilità potrà essere rivista in base alla situazione epidemiologica ed alle direttive in vigore relativamente alla gestione del paziente covid.

L'attività chirurgica subirà una rimodulazione dei posti letto a partire dall'ultima settimana di luglio e fino alla prima di settembre. I letti intensi saranno ridotti in area cardiologica e comunque in linea con lo scorso anno, mentre non avranno riduzione i posti letto di rianimazione garantendo anche la continuativa apertura di 2 posti letto dedicati a pazienti covid.

Area Pistoiese e Valdinievole

Le chiusure estive dell’Ospedale San Jacopo sono sostanzialmente in linea con quelle dello scorso anno. L'attuale organizzazione, che vede ancora attivo il reparto covid, considerando l'andamento epidemiologico, ha consentito di agire su quel setting, prevedendone la chiusura estiva. Resteranno tuttavia attivi i posti letto bolla
nei setting di Area Medica e Chirurgica.Saranno invece ridotti anche i posti letto di area chirurgica, di cui 10 nel setting B di chirurgica programmata e 10 nella Week Surgery. Come lo scorso anno anche in terapia sub intensiva saranno ridotti 4 posti letto.

Le chiusure estive previste per l’Ospedale SS Cosma e Damiano sono in linea con quelle dello scorso anno con una leggera riduzione in area chirurgica rispetto all'anno precedente (da 16 posti letto nel 2022 a 10 nel 2023) e, sempre in linea con lo scorso anno, la Day Surgery verrà chiusa soltanto nelle settimane centrali di agosto. In Area Medica è prevista la riduzione di 7 posti letto da modulare in base alle necessità e considerando l'andamento epidemiologico sarà possibile ridurre la bolla covid.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno