QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISTOIA
Oggi 21°24° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
giovedì 22 agosto 2019

Cronaca lunedì 29 luglio 2019 ore 18:15

Muore al pronto soccorso, sequestrata la salma

La donna di 74 anni è deceduta al pronto soccorso dell'ospedale di Pistoia. La direzione ha segnalato il caso al rischio clinico aziendale



PISTOIA — La procura ha sequestrato la salma della donna di 74 anni, americana ma residente a Pistoia, deceduta all'ospedale San Jacopo di Pistoia, dopo sette ore di attesa nel pronto soccorso (vedi articolo correlato). A dare notizia nel sequestro la Asl Toscana Centro che aha avviato un'indagine interna sulla morte della signora.

"Il riscontro diagnostico richiesto dall'Azienda Sanitaria - scrive in una nota la Asl Centro -  è stato rinviato in quanto è giunta la notifica da parte dell'autorità giudiziaria del sequestro della salma. L'Azienda dà la sua piena disponibilità alla Magistratura per giungere il più rapidamente possibile alla chiarezza".

In questa fase il rischio clinico aziendale sta analizzando la documentazione clinica, per accertare la correttezza delle procedure diagnostiche e terapeutiche e verificare l'attività organizzativa svolta nel pronto soccorso.

"La paziente - scrive ancora nella nota la Asl Centro - era giunta in pronto soccorso alle ore 22,13 dello scorso venerdì notte secondo quanto riportato dalla cartella clinica presa in carico dell'équipe sanitaria in quel momento in turno.

L'Asl nella nota scrive: "Alla donna era stato attribuito un codice 3 (urgenza differibile) perché presentava una sintomatologia acuta che la paziente riferiva di avere da due giorni. Al momento dell'accettazione era in buone condizioni generali e deambulava autonomamente e solo alla successiva rivalutazione dei parametri vitali e alla somministrazione delle terapie veniva invitata a sdraiarsi in barella e monitorata dal personale. Gli esami svolti confermavano il quadro clinico acuto iniziale e le condizioni cliniche generali non apparivano critiche".

"Nelle ore successive la situazione clinica si evolve in uno stato di coma. Il medico rianimatore è intervenuto tempestivamente in pronto soccorso, ha confermato la gravità del quadro clinico, accompagnando la paziente ad eseguire un'indagine diagnostica radiologica ma intorno alle ore 4,35 la paziente subisce un arresto cardio respiratorio che, nonostante i 45 minuti di manovre respiratorie, la portavano al decesso", conclude la Asl Toscana Centro.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità