Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:PISTOIA17°31°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Saviano: «De Luca non mi vuole al Festival di Ravello? Non c'è nessun problema: non vengo»

Attualità venerdì 14 maggio 2021 ore 15:55

I vaccini Covid si fanno anche al circolo

vaccinazione covid

Domenica via al nuovo hub al circolo Mcl in zona San Biagio. Affiancherà l'attività della Cattedrale a Pistoia e della Filanda a Pescia



PISTOIA — Apre domenica prossima a Pistoia, al Circolo Mcl di via Pietro Borgognoni 68, in zona San Biagio, il nuovo Hub di somministrazione per i vaccini contro il Covid-19. E' il secondo della zona distretto pistoiese e il terzo della provincia. Alla 10,30 è prevista l'inaugurazione alla presenza del presidente della Regione Eugenio Giani, del direttore generale dell'Asl Toscana Centro Paolo Morello Marchese e del sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi. Il nuovo polo affiancherà l'attività de La Cattedrale a Pistoia e della ex Filanda a Pescia, operativi da febbraio e dove ad oggi sono state complessivamente somministrate 35.174 dosi vaccinali.

Ad oggi nella zona pistoiese il 92,09% degli over 80 ha ricevuto la prima dose di vaccino l'81,13% la seconda dose; nella zona Valdinievole il 92,92% la prima dose e l'83,61 la seconda. Per quanto riguarda invece la fascia d'età che va dai 70 ai 79 anni nella zona pistoiese il 71,76% ha ricevuto la prima dose e l'11,89% la seconda; in Valdinievole il 61,54% la prima dose e la seconda il 12,54%.

Superate tutte le verifiche previste dal bando di adesione, i sopralluoghi e terminato l'allestimento, il nuovo centro vaccinale di San Biagio apre con tre turni giornalieri, dalle 8 alle 22, 7 giorni su 7. Saranno 360 le dosi, 120 per ogni turno, somministrate quotidianamente, ma già si punta a numeri più alti.

"Nel nuovo Hub sperimenteremo un diverso layout, più funzionale agli spazi disponibili. Nei box o linee vaccinali, a differenza di quanto avviene ora negli altri Hub, si svolgeranno tutte le fasi relative alla vaccinazione: anamnesi, somministrazione e registrazione. Con questo modello verificheremo se è possibile aumentare progressivamente il numero delle vaccinazioni. Partiamo con l'attivazione di due linee per arrivare all'aumento crescente dell'intera potenzialità di somministrazione", ha spiegato il dottor Daniele Mannelli, direttore del dipartimento aziendale sanità territoriale e direttore della SDS pistoiese.

La presenza contemporanea del personale dell'Azienda sanitaria, medici, medici volontari, infermieri, tecnici, amministrativi, assistenti sanitari, personale della SDS, del Volontariato, in particolare Misericordia, Pubblica Assistenza e Croce Rossa e dei volontari della Protezione Civile garantirà lo svolgimento di tutte le operazioni: dall'accoglienza alla somministrazione fino alla sorveglianza post-vaccino. "Senza questa sintesi - sottolinea Anna Maria Celesti, presidente della Sds pistoiese - non saremmo mai riusciti, in così poco tempo, a realizzare un intervento sanitario di massa così complesso".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco dai bollettini ufficiali i dati sull'andamento della pandemia nel dettaglio territoriale, relativi alle ultime 24 ore. Nessun caso nel capoluogo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità