Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PISTOIA13°24°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Benigni a Papa Francesco: «Andiamo insieme alle prossime elezioni, facciamo il campo largo. Vinciamo subito»

Attualità mercoledì 09 dicembre 2015 ore 12:36

Troppi tagli, i patronati scendono in piazza

Presidio davanti alla sede Inps di Pistoia per spiegare le ragioni della protesta contro la riduzione delle risorse prevista dal Governo



PISTOIA — Il problema non è nuovo. Anzi, si ripropone ogni anno con puntualità, dicono i rappresentanti dei patronati e dei Caf che hanno manifestato davanti alla sede Inps di viale Adua. In sostanza, la questione ruota attorno alla sforbiciata alle risorse che da una parte sono letti come risparmi e dall'altra come tagli a servizi di cui beneficiano le fasce più deboli della popolazione. 

"Le misure contenute in legge di stabilità sono presentate come tagli alla spesa - spiega Lucia Nerucci del Caf Cisl di Pistoia - in realtà si tratta di uno scarico di spesa, perché incidono su servizi che potrebbero sparire o diventare a pagamento: in altre parole saranno proprio i cittadini maggiormente in difficoltà a doversi pagare quello che oggi è garantito loro gratuitamente".

Emilio Ferretti, del Caf Cgil, la butta sui numeri: "L'anno scorso sono stati 6mila i cittadini che hanno usufruito dei nostri servizi per l'Isee. Con i tagli, che se le cose non cambiano proseguiranno anche nei prossimi anni, quegli stessi cittadini potrebbero non vedersi garantite le prestazioni che si aspettano". 

Già negli scorsi giorni è partita una campagna di sensibilizzazione dei cittadini con il volantinaggio in strada e al mercato del sabato. "Se questi tagli saranno confermati, i nostri patronati non saranno più in grado di svolgere questi servizi ed il cittadino, il lavoratore, il pensionato saranno costretti a rivolgersi ad intermediari a pagamento", riporta il volantino firmato da Cgil, Cisl, Uil e patronato Acli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco l'elenco dei prezzi del carburante in provincia di Pistoia. Comune per comune gli impianti più economici dove fare rifornimento.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità