Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:PISTOIA12°19°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Ad oggi l'Italia ha assegnato 11 milioni di vaccini: 3 milioni a Vietnam e Indonesia»

Attualità venerdì 23 aprile 2021 ore 12:10

Stretta campeggiatori abusivi, via ai sequestri

polizia municipale

Con le nuove regole approvate dal Comune, ora i vigili potranno requisire le suppellettili posate abusivamente sul suolo pubblico, parcheggi in testa



PISTOIA — Stretta alle regole per i campeggiatori indisciplinati: con la modifica al regolamento comunale, l'amministrazione conferisce alla polizia municipale la possibilità di sequestrare le suppellettili posate abusivamente in particolare sul suolo pubblico. La proposta di modifica è arrivata dalla stessa comandante del corpo cittadino, ed è stata approvata durante la scorsa seduta del consiglio comunale con 19 voti favorevoli (Fratelli d'Italia, Pistoia Concreta, Forza Italia - Centristi per l'Europa, Lega per Salvini Premier, Amo Pistoia e Italia Viva), 3 astenuti (Partito Democratico e Pistoia Spirito libero) e nessun contrario.

La norma modifica il regolamento sulle disposizioni in materia di convivenza nell'ambito del territorio comunale (approvato dal consiglio comunale nel 2011, poi integrato sempre dall'assemblea consiliare nel 2020) riformulando il punto XVII dell'articolo 3, come illustrato dal sindaco Alessandro Tomasi.

"La modifica al regolamento è stata proposta dalla comandante della polizia municipale ed è già praticata in tanti altri comuni. L'articolo così riformulato permette alle forze della polizia municipale di sequestrare le cose utilizzate per l’attività di campeggio non autorizzata sul territorio, in particolare quando vengono appoggiati sul suolo pubblico, come i parcheggi, attrezzature in modo improprio. Si tratta di un'arma in più e un deterrente – ha proseguito il sindaco - per scoraggiare quelle persone che, venendo nella nostra città, sostano con i propri mezzi in aree non idonee e soprattutto in modo scorretto, come più volte segnalato anche da molti consiglieri comunali in modo trasversale".

Tomasi ha fatto alcuni esempi di comportamenti scorretti: "In commissione consiliare abbiamo citato alcuni esempi nella zona di Sant'Agostino, in piazza Oplà e anche nell'area Pallavicini. Con questo ulteriore strumento la polizia municipale potrà far rispettare le regole senza nulla togliere in termini di diritti e di possibilità di transitare e di sostare nelle aree attrezzate, basta però farlo in modo corretto. Abbiamo visto che questo purtroppo non avviene e ci sono continue segnalazioni di soste irregolari e di situazioni di degrado da parte di cittadini, comitati e anche consiglieri comunali".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due operai sono rimasti coinvolti in un incidente sul lavoro mentre scaricavano del materiale da un automezzo in una ditta che tratta legname
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità