Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:PISTOIA10°20°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Putin scocciato con la reporter Usa: «Lei è una bella donna ma non ascolta»

Attualità mercoledì 30 giugno 2021 ore 14:17

Sei scuole si mettono in tenuta antincendio

La scuola media Leonardo da Vinci
La scuola media Leonardo da Vinci

Partono nei prossimi giorni i lavori di adeguamento alla normativa finalizzati a rendere più sicuri gli ambienti scolastici in vista del prossimo anno



PISTOIA — Sei scuole pistoiesi in tenuta antincendio. Partono nei prossimi giorni lavori di adeguamento alla normativa antincendio in sei plessi scolastici. Sono, infatti, in fase di affidamento da parte dell’amministrazione comunale interventi nella scuola secondaria di primo grado Leonardo da Vinci e nelle primarie Carradori, Marino Marini a Pontenuovo, Collodi, Renato Fucini e Croce di Gora, per un investimento complessivo di circa 750.000 euro

I fondi derivano per oltre 300.000 euro da uno specifico finanziamento ottenuto dal Ministero dell’istruzione e per la restante parte, oltre 400.000 euro, dall’amministrazione comunale con l’obiettivo di rendere gli ambienti scolastici sempre più sicuri e a norma per tutti coloro che quotidianamente li frequentano.

Le scuole indicate dal Comune di Pistoia nella richiesta di fondi ministeriali sono state individuate dai tecnici comunali sulla base di progetti iniziali elaborati dall’amministrazione e che hanno ottenuto anche il parere favorevole da parte dei Vigili del Fuoco. Un impegno che ha richiesto sopralluoghi, verifiche, progettazioni e una pianificazione del lavoro che fosse compatibile con i tempi delle scuole, nell’ottica di un continuo miglioramento dell’edilizia scolastica cittadina.

La scuola elementare Croce di Gora

La scuola elementare Croce di Gora

Entro l'inizio del prossimo anno scolastico, le ditte affidatarie saranno chiamate, quindi, ad adeguare gli impianti di rilevazione e allarme incendi e l’impianto idrico antincendio; a sostituire alcuni vecchi infissi con porte tagliafuoco a elevata resistenza alle fiamme; a montare i maniglioni antipanico; a installare nuove luci di emergenza; a sostituire pavimentazioni e rivestimenti non ignifughi; a demolire e ricostruire pareti di separazione che garantiscano resistenza al fuoco.

"In ognuno dei sei plessi scolastici - dichiara Alessandra Frosini, assessore all’edilizia scolastica - saranno eseguiti interventi specifici e differenziati in base alle necessità riscontrate e quindi ai progetti esecutivi che sono stati redatti dai professionisti competenti in materia antincendio incaricati dal Comune. Non sono previsti, nel complesso, particolari modifiche architettoniche, ma interventi che permetteranno appunto di conseguire il certificato prevenzione incendi".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A notarlo raggomitolato accanto al mezzo sono stati i carabinieri, poi al controllo è saltato fuori mezzo chilo di cocaina. L'uomo è stato arrestato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Don Andrea Pio Cristiani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Attualità