Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:PISTOIA10°20°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Putin scocciato con la reporter Usa: «Lei è una bella donna ma non ascolta»

Attualità lunedì 27 settembre 2021 ore 13:03

"Sanità al collasso, assumete", allarme sindacati

Ospedale covid
Col blocco delle assunzioni la situazione è critica

Sono 40 infermieri, 20 medici, 5 operatori socio sanitari, 60 tecnici sanitari e circa 15 amministrativi i profili mancanti secondo le stime Cgil



PISTOIA — Sono 40 infermieri, 20 medici, 5 operatori socio sanitari, 60 tecnici sanitari e circa 15 amministrativi. E mancano all'appello degli organici sanitari del Pistoiese secondo le stime della Cgil Funzione Pubblica che ad essi somma l'assenza dei 20 professionisti sospesi perché non vaccinati. L'allarme è rilanciato oggi dal segretario generale della Cgil Fb Pistoia e Prato Massimo Ciuti che fa il punto sulla situazione territoriale dopo la comunicazione da parte degli organismi sindacali alla prefettura della proclamazione dello stato di agitazione del personale della sanità pubblica locale. 

Ciuti non esclude che lo stato di agitazione possa "sfociare in uno sciopero qualora non si rimuovesse il blocco delle assunzioni deliberato dalla Regione Toscana e subito applicato dalla Asl Centro. Ciuti evidenzia lo stato "dei professionisti sanitari, oramai esausti per l’eccesso dei carichi di lavoro e la drammaticità epidemiologica" e incalza "a tutela dei servizi e dei cittadini che richiedono salute, assistenza e cura".

Il periodo estivo, ricorda il sindacalista, con la necessità di far fruire le ferie al personale, è stato critico: "Si è chiuso un posto letto su quattro disponibili tra il San Iacopo e tutti gli altri presidi provinciali. Eppure il Covid è ancora presente e diffuso e le liste di attesa si allungano", dettaglia Ciuti. 

Su questa situazione il blocco delle assunzioni imposto a livello regionale scatena la tempesta perfetta: "Scegliere di tagliare, per motivi di tenuta dei bilanci, sul personale sanitario, in piena fase pandemica e con le liste di attesa in evidente sofferenza, appare irrazionale e miope", bacchetta Cgil che in prospettiva paventa il rischio chiusura dei servizi.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A notarlo raggomitolato accanto al mezzo sono stati i carabinieri, poi al controllo è saltato fuori mezzo chilo di cocaina. L'uomo è stato arrestato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Don Andrea Pio Cristiani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS