comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:20 METEO:PISTOIA10°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
martedì 26 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Genovese, la confessione delle ragazze che lo accusano: «La cocaina era sui piatti, come un self service»

Attualità martedì 02 agosto 2016 ore 10:23

Gli Orsi del Rugby migrano in Valdinievole

La società di rugby è costretta a lasciare la città per trasferirsi a Uzzano. Il presidente Caciagli: "Ci sentiamo ospiti indesiderati"



PISTOIA — Pistoia perde la sua unica squadra di rugby. Impossibile, per Gli Orsi, continuare ad allenarsi e giocare senza poter contare su un campo a loro uso esclusivo.

"Dopo dodici anni di inutili tentativi per poter sopravvivere e crescere in città, dopo essersi sentiti indesiderati ed un grande fastidio, dopo troppe promesse e rassicuranti note stampa diffuse (da parte del Comune, ndr) e non avendo ad oggi nessuna risposta scritta, il Rugby Pistoia per tutelare il proprio futuro farà mestamente i bagagli ed andrà a trovare rifugio in Valdinievole".

Amare le parole con il quale il presidente del Rugby Pistoia Raffaello Caciagli annuncia il trasferimento della squadra in Valdinievole, a Uzzano per la precisione, dove ad accogliere Gli Orsi "ci sarà la brava Rossella Impallazzo, che con fatica ha avuto in gestione ventennale dal Comune un campo di allenamento ed uno da gioco esclusivo da rugby, riuscendo ad accogliere ben oltre cento bambini. Certamente la distanza comporterà notevoli disagi agli atleti pistoiesi disposti ancora a sacrificarsi, ma darà finalmente serenità al gruppo".

Una gestione esclusiva del campo di allenamento e da gioco che il Comune di Pistoia, agli Orsi, non ha mai riconosciuto. La squadra, da quando è nata, nel 2005, ha sempre dovuto condividere il campo Turchi con altri.

"A niente è valso sopportare per anni in silenzio enormi disagi, tantomeno sono valsi gli sforzi che da anni ha fatto la F.I.R offrendo oltre 120mila euro a fondo perduto, oltre alla concessione al Rugby Pistoia di un mutuo a interessi zero per ultimare i lavori e interamente garantito dalla stessa federazione, unico vincolo offrire alla società una struttura con le porte ad H da rugby quasi a costo zero. La società - continua Caciagli - Aspetta ancora dal Comune una cospicua cifra di rimborsi per servizi pagati e non goduti, importi promessi e non concessi".

Il presidente del Rugby Pistoia conclude poi il suo intervento con un ultima stoccata al Comune: "Speriamo di poter tornare a Pistoia in modo dignitoso, non da ospite indesiderato, ma come parte attiva sul territorio comunale. Questo nobile sport lo merita. Pistoia 2017 capitale italiana della cultura, e il Rugby?"



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca