Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:PISTOIA12°19°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Ad oggi l'Italia ha assegnato 11 milioni di vaccini: 3 milioni a Vietnam e Indonesia»

Attualità martedì 02 agosto 2016 ore 17:15

No al parcheggio interrato, vince il Comune

Il Consiglio di Stato accoglie il ricorso in appello del Comune: non si farà il parcheggio interrato da 101 box privati dietro San Bartolomeo



PISTOIA — Niente parcheggio interrato dietro la chiesa di San Bartolomeo in Pantano, in pieno centro storico.

A deciderlo è il Consiglio di Stato che ha dato ragione al Comune di Pistoia riconoscendo la legittimità della deliberazione con la quale la Giunta Bertinelli non approvò il piano di recupero dell'area presentato dalla Napoletana Parcheggi spa.

L'amministrazione comunale si è sempre detta contraria alla realizzazione del parcheggio, soprattutto nel punto in cui prevedeva la realizzazione di 101 box-auto da vendere ai privati da parte, ovviamente, della società costruttrice.

Il progetto presentato da Napoletana Parcheggi infatti, secondo la Giunta Bertinelli, andava contro il Piano della Città Storica pensato dall'amministrazione, per il quale si ammetteva per l'area di San Bartolomeo solo la localizzazione di parcheggi pubblici

Il parcheggio interrato inoltre, sempre secondo l'amministrazione, non avrebbe portato nessun beneficio di recupero e valorizzazione a piazza di San Bartolomeo. Napoletana parcheggi infatti avrebbe costruito i parcheggia privati, e nulla più, senza occuparsi della riqualificazione della piazza.

“Si tratta di una pronuncia che accogliamo con soddisfazione e che pienamente conferma la bontà e la fondatezza delle nostre ragioni - dichiara il sindaco Samuele Bertinelli - Le buone ragioni dell'amministrazione si radicano esclusivamente nel perseguimento dell’interesse pubblico e dunque, con serenità, continueremo a difenderle in ogni sede, convinti come siamo che l’area debba e possa, d’intesa con la proprietà della Diocesi, essere preservata da irreversibili trasformazioni e resa disponibile alla cittadinanza in tempi ragionevolmente brevi”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due operai sono rimasti coinvolti in un incidente sul lavoro mentre scaricavano del materiale da un automezzo in una ditta che tratta legname
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità