Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:54 METEO:PISTOIA13°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
giovedì 08 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni alla Prima della Scala: «Sono incuriosita, è la mia prima volta»

Attualità martedì 14 dicembre 2021 ore 10:50

"Non ho più nulla", è l'esercito dei nuovi poveri

La presentazione del Dossier Caritas 2021
La presentazione del Dossier Caritas 2021

Boom di accessi ai centri di ascolto nell'era Covid, con Pistoia e Montemurlo come territori più segnati. Sono i dati del Dossier Caritas 2021



PISTOIA — Forte aumento di quanti hanno bussato a uno dei 28 centri di ascolto Caritas del territorio diocesano, per il 40% italiani, e oltre 700 persone che ogni mese hanno usufruito dell'Emporio della Solidarietà oltre a un servizio mensa erogato senza limitazioni e a un'impennata nelle spese per il sostegno al pagamento delle utenze domestiche: sono i dati sulla, anzi sulle povertà cristallizzati nel Dossier Caritas 2021 relativamente alla diocesi di Pistoia in cui il 62,2% degli accessi del primo semestre proviene dal capoluogo, seguito dal territorio di Montemurlo (5,7%) e poi da Serravalle Pistoiese (4,7%).

La maggior parte degli interventi è relativa a beni materiali tra alimenti e generi di prima necessità. Tra tutto il 2020 e il 2021 sono stati erogati beni per il valore di circa 1 milione di euro. Le donne rappresentano la fetta di utenza principale (57,3%), e se chi si affaccia agli sportelli Caritas è in prevalenza disoccupato (65,9%) non mancano gli occupati (12,7%) seguiti dalle casalinghe (11,2%), dai pensionati (6,1%) e dagli inabili (1,8%).

Non ho più nulla. Mangiamo da una settimana pasta in bianco. A mio figlio, per non dare l’idea della miseria, preparo una torta al cioccolato, ma tra pochi giorni non avremo più niente da mangiare”: non è che una tra le telefonate giunte ai centri di ascolto e rappresentata dalla vicedirettrice Caritas Francesca Meoni. 

La pandemia continua a produrre effetti avversi sulle famiglie del Pistoiese. A uno scenario che Caritas non esita a definire "drammatico", le scelte emergenziali si sono declinate in risposte altrettanto inedite anche quanto a modalità di ascolto, concentrate su beni primari e non di rado attuate anche con l'aiuto di volontari avanti con l'età ma che non si sono sottratti alla trincea del bisogno emergente. 

I dati sono stati presentati in un incontro aperto dal “grazie” di Marcello Suppressa, direttore della Caritas diocesana pistoiese in un tempo difficile. Tanti i segni di generosità: da quella di volontari e operatori a quella della fondazione Caript, dai contributi delle parrocchie alla generosità di chi si è autotassato con l’iniziativa Nessuno si salva da solo che ha raccolto oltre 70mila euro.

“Un netto balzo in avanti delle persone che si affacciano ai centri di ascolto” è il primo dato che emerge dal dossier illustrato da Giovanni Cerri. E tra gli utenti si presentano sempre più “famiglie piuttosto giovani e persone che vivono una grave marginalità”. Tra le presenze aumentano gli italiani, che sono almeno il 40% degli utenti, il resto è prevalentemente originario del nord Africa pur registrando aumento di persone provenienti da Gambia, Pakistan, Filippine, Nigeria. 

Durante la pandemia alla mensa non sono state poste limitazioni e sono stati erogati pasti senza registrazioni a chiunque si fosse presentato. Ma il Dossier, spiega Cerri, rileva anche l’aumento delle spese per le utenze e per gli anticipi ai servizi sociali attivati dai centri di ascolto del territorio. 

“Il Dossier – ha affermato il vescovo monsignor Fauso Tardelli – è sempre un pugno nello stomaco, perché evidenzia che il problema della povertà si è aggravato. Il nostro sistema economico produce povertà. Cos’è che non va nel nostro territorio? E chi non si rivolge ai centri di ascolto, quali criticità sta vivendo?”


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna è stata soccorsa dai vigili del fuoco e trasportata a spalla lungo un sentiero nel bosco, unica via di accesso alla Comunità degli Elfi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro