Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:21 METEO:PISTOIA12°19°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Centrodestra, il vertice tra Berlusconi, Meloni e Salvini a Villa Grande

Attualità martedì 10 agosto 2021 ore 15:49

Bando microimprese, slitta la scadenza

Prorogata al 5 Settembre la scadenza delle domande. Sostegno anche alle famiglie con il rimborso della mensa scolastica: domande entro il 15 Novembre



PISTOIA — Contributi per le microimprese danneggiate dal Covid, slittano dal 12 Agosto al 5 Settembre i termini per la presentazione delle domande. Lo rende noto il Comune di Pistoia.

Le risorse per le micro-imprese, 1,4 milioni di euro, saranno ripartite fra 5 settori: al turismo e spettacolo (agenzie di viaggio, guide turistiche, taxi) sono stati destinate 150.000 euro, ai servizi alla persona (parrucchieri, estetiste, palestre e piscine) 450.000 euro, al commercio e alla ristorazione (commercio al dettaglio, ristorazione, bar) 650.000 euro, a altre attività in sede fissa 100.000 euro, alle nuove attività avviate nel 2020 e fino al 31 maggio 2021 appartenenti ai primi tre settori 50.000 euro.

Il contributo è destinato alle micro-imprese con massimo 5 dipendenti e un fatturato complessivo o volume d’affari annuo (riferito al 2019 e 2020) inferiore o uguale a 400.000 euro, e ad alcune tipologie di professionisti titolari di partita Iva indicate nel bando, con sede legale operativa o almeno una unità locale dell’attività a Pistoia. I parametri sono dettagliati nel testo del bando che può essere reperito sul sito del Comune di Pistoia, nell’area tematica Commercio, dove sono contenute anche le indicazioni per la compilazione e l’inoltro.

Il sostegno economico sarà erogato dal Comune una tantum e a fondo perduto a favore di micro-imprese e professionisti appartenenti a specifiche categorie particolarmente danneggiate dagli effetti conseguenti alla diffusione dell’epidemia con riduzione di fatturato e corrispettivi (una perdita di almeno il 20% dal 2019 al 2020). Per la presentazione della domanda deve essere compilata la modulistica che si trova sul portale telematico - servizi del Suap, a questo link.

Il Comune ha inoltre stanziato 100mila euro destinati alle famiglie. Attraverso un avviso già pubblicato, per ogni figlio iscritto al servizio di refezione scolastica verrà riconosciuto un contributo alle famiglie residenti a Pistoia, con attestazione Isee inferiore a 40mila euro, che hanno subito una riduzione del reddito complessivo del nucleo familiare nel 2020 di oltre il 30% rispetto all’anno precedente, a causa della pandemia. Gli interessati devono presentare la domanda entro il 15 novembre. Qui il bando.

Per andare incontro alle famiglie e alle attività economiche maggiormente colpite dai provvedimenti di restrizione e dagli effetti economici della crisi, la manovra 2021 sulla Tari definita dal Comune di Pistoia prevede notevoli agevolazioni e abbattimenti, e rinnova anche le riduzioni già in vigore lo scorso anno. Nello specifico, tra i vari provvedimenti definiti per le attività economiche, il Comune di Pistoia ha stabilito di abbattere la Tari (sia la parte fissa sia la variabile) per quelle attività che in zona rossa sono dovute rimanere chiuse. Concesso l’abbattimento anche a favore di attività ricettive, attività sportive, bar, ristoranti, pasticcerie, pizzerie, centri benessere, circoli sportivi, piscine, cinema, palestre per un minimo di sette mesi (dal primo gennaio al 31 luglio 2021) e un massimo di 12 mesi (fino a fine anno). Ancora, i locali con prevalente produzione di rifiuti organici possono godere di un dimezzamento della Tari se effettuano la raccolta differenziata dell'organico e delle altre frazioni secche, i cui conferimenti sono stati misurati.

Le utenze domestiche di nuclei familiari che si trovino in una condizione di grave disagio rilevata da un’attestazione Isee avranno un’agevolazione per il pagamento della Tari attraverso l'erogazione di un contributo concesso con apposito bando, fino all’esaurimento dei fondi previsti pari a 180mila euro, secondo specifici criteri determinati appunto dal valore Isee. Con un Isee non superiore a 4mila euro, si avrà diritto a un abbattimento dell’80 per cento della Tari. L’Isee da 4 a 6mila euro comporterà una riduzione del 60 per cento, mentre da 6 a 8mila euro si pagherà il 40 per cento in meno. Inoltre è slittata al 16 settembre la scadenza della tassa sullo smaltimento dei rifiuti per le utenze domestiche, originariamente prevista per il 16 Luglio.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due operai sono rimasti coinvolti in un incidente sul lavoro mentre scaricavano del materiale da un automezzo in una ditta che tratta legname
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca