Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:58 METEO:PISTOIA9°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 26 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Dobbiamo chiuderci in una stanza a pane e acqua per la soluzione»

Attualità venerdì 03 dicembre 2021 ore 07:30

La fiaccola accesa e il metano a Baggio è realtà

L'accensione della fiaccola
L'accensione della fiaccola

Da oggi pomeriggio il gas arriva a 150 famiglie in più grazie ai lavori di conversione delle condotte. E ora si guarda avanti per estendere la rete



PISTOIA — Una fiaccola accesa come simbolo del metano che finalmente arriva nelle case di Baggio e Villa di Baggio. Sono stati inaugurati così, nel pomeriggio di oggi, i lavori di conversione delle condotte per portare il metano a circa 150 famiglie di Baggio e Villa di Baggio. L’opera è stata realizzata e finanziata da Toscana Energia Spa nell’ambito di un percorso stabilito d’intesa con il Comune di Pistoia, che ha lavorato quotidianamente per raggiungere l’obiettivo.

Tra i lavori conclusi, quelli in corso e quelli che saranno realizzati e terminati nel corso del 2022 e del 2023, sarà garantita l’estensione della rete del gas a circa 1.000 utenze, con migliaia di cittadini raggiunti dal servizio.

L’opera conclusa a Baggio e Villa di Baggio ha riguardato 2.750 metri di condotte: 1.000 metri a Baggio e 1.750 metri a Villa di Baggio: "Questa – spiega il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi – è la prima questione di cui mi sono voluto occupare per garantire questo servizio essenziale ai cittadini che ancora ne erano e ne sono sprovvisti laddove ve ne è più bisogno: nelle zone collinari e montane". 

"La strada – conclude il sindaco - è ormai tracciata, e oltre ai lavori da completare a Iano e Lupicciano, il prossimo anno riusciremo a raggiungere anche Piazza e Cireglio mentre l’anno successivo, secondo il cronoprogramma concordato con la società, è prevista la realizzazione della rete a Castello di Cireglio e la prosecuzione oltre Cireglio in direzione Le Piastre lungo la Modenese".

"150 famiglie - afferma l’amministratore delegato di Toscana Energia Bruno Burigana - attendevano di poter beneficiare dei vantaggi assicurati dal metano in termini di continuità di erogazione e vantaggio economico, rispetto ad altre forme di energia per riscaldamento. Siamo soddisfatti di aver tenuto fede a questo impegno e di aver esaudito le loro aspettative". 

La fiaccola accesa

La fiaccola accesa

E adesso si guarda avanti. Sì perché sempre nelle Valli delle Buri sono in corso i lavori per l’estensione della metanizzazione a Iano e Lupicciano con complessivi 4.600 metri di condotte. Ad oggi ne sono state posate 3.700. Entro Marzo 2022 è previsto il termine per la posa della rete a Iano, mentre per Lupicciano il termine è entro Maggio 2022. L’estensione riguarda circa 160 utenze. 

Per quanto riguarda invece Piazza e Cireglio, è prevista un’estensione della condotta per un totale di 7.000 metri, di cui 1.600 già realizzati tra Tani, Campopiano, Piazza. L’obiettivo è quello di completare i lavori nell’Ottobre 2022 per riuscire così ad erogare il servizio nella prossima stagione invernale. Per Piazza e Cireglio si tratta di oltre 350 utenze da coprire. 

A inizio 2023 è invece prevista la realizzazione di 1.500 metri per collegare anche alcune zone all’estremità di Cireglio, e sempre nel 2023 è prevista la metanizzazione di Castello di Cireglio e la prosecuzione verso Le Piastre per oltre 250 ulteriori famiglie da raggiungere. L’obiettivo è quello di coprire circa 1.000 utenze complessive nei prossimi due anni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
​I contagiati dal coronavirus sono emersi sia nella zona del capoluogo che in Valdinievole che in montagna. Due persone morte per Covid
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Cronaca

Cronaca