Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PISTOIA17°22°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Attualità mercoledì 14 luglio 2021 ore 19:20

Vaccinati per errore con Astrazeneca al posto di Moderna

E' successo nel centro vaccinale Fondazione SeSa, le 11 persone vaccinate con il siero sbagliato hanno 36 anni. La Asl: "Increscioso errore"



EMPOLI — Nuovo errore nella somministrazione dei vaccini in Toscana, dopo le dosi in più di Pfizer, ecco che nel corso della seduta vaccinale che si è svolta oggi presso l’Hub vaccinale della Fondazione SeSa a Empoli a 11 persone è stato somministrato vaccino Astrazeneca invece che Moderna.

Il vaccino Astrazeneca, ricordiamo, va somministrato solo alle persone over60 e invece gli 11 vaccinati per errore avevano un'età media di 36 anni.

Secondo quanto ricostruito dalla Asl centro, il team vaccinale ha constatato l’errore a fine seduta vaccinale, nel corso del consueto conteggio delle fiale: l’incongruenza è emersa dalla verifica della registrazione dei codici afferenti ai vaccini con la relativa corrispondenza dei nominativi.

Le 11 persone sono state subito identificate: due vivono nell’area della Valdinievole e nove nel territorio dell'Empolese Valdarno inferiore subito identificate.

Contattate direttamente dal direttore dell’igiene pubblica dell’area empolese il dottor Paolo Filidei, il quale ha informato gli interessati dell’accaduto. I neo vaccinati, che hanno un’età media di 36 anni, sono stati tranquillizzati e comunque invitati a contattare il loro Medico di Famiglia.

Per tutti era la prima somministrazione vaccinale e completeranno il ciclo con modalità “eterologa” ovvero con la seconda dose di vaccino mRNA.

“Ho appreso dai responsabili dell’accaduto –ha dichiarato il direttore generale, dottor Paolo Morello Marchese- e mi scuso con i diretti interessati. Anche attraverso il rischio clinico aziendale si procederà con un audit per ricostruire la dinamica della seduta e le ragioni dell'errore compiuto al fine di evitarne la ripetizione".

Ricordiamo che in Toscana ci sono stati già errori nella somministrazione del vaccino anit-Covid: a Massa Carrara furono iniettate per errore 4 dosi di Pfizer ad una ragazza di 23 anni, a Livorno altre 4 dosi di Pfizer iniettate ad una donna di 67 anni, a Pistoia invece sei persone sono state "vaccinate" con la soluzione fisiologica al posto del siero anti—Covid Pfizer.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno