Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:20 METEO:PISTOIA22°32°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
lunedì 26 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Zanni e il bronzo: «Dedico la medaglia a mio nonno, era con me in gara»

Attualità lunedì 08 marzo 2021 ore 10:38

"Il ponte è deteriorato e fa paura"

Il ponte sull'Ombrone
Il ponte sull'Ombrone

L'Associazione per la Tutela del Territorio teme oer lo stato del ponte sull'Ombrone in località Caserana e ne chiede la messa in sicurezza



QUARRATA / PRATO — "Il ponte sull'Ombrone in località Caserana è in stato di forte deterioramento, alla base della campata sul lato quarratino c'è un'infiltrazione d'acqua: va posto rimedio": è quanto chiede l'Associazione per la Tutela del Territorio per l'infrastruttura a cavallo tra la provincia di Pistoia, nel comune di Quarrata, e quella di Prato nel territorio comunale capoluogo. Il versante critico del ponte è quello sul lato di Quarrata, così l'Associazione afferma di aver segnalato lo stato delle cose a tutte le istituzioni competenti.

Secondo l'associazione, che comunque non disconosce i passi avanti compiuti finora per la sicurezza idraulica del territorio, l’infiltrazione d’acqua rilevata con il tempo "potrebbe seriamente compromettere la stabilità" del ponte. Le interlocuzioni con gli enti preposti sono già un pezzo avanti: "Da un colloquio con il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici di Quarrata Gabriele Romiti - spiega l'associazione in una nota - si apprende che sarà stanziata una somma nel bilancio comunale da approvare in maggio, da destinare all’intervento che comunque sarà coordinato con il Comune di Prato". 

"Si prevede di iniziare l’intervento nella prossima estate. L’associazione ha inoltre richiesto al genio civile la rimozione dei detriti delle vecchie spallette del ponte, oltre che di parti del vecchio guard rail, che ancora oggi giacciono sul fondo dell’Ombrone dopo i recenti cedimenti". Di cose da fare, secondo l'Associazione per la Tutela del Territorio, ce ne sono parecchie anche solo a guardare all'asse dell'Ombrone.

Tra le criticità da risolvere, poi, secondo l'associazione c'è la gestione delle acque alte: "Sono infatti ancora in attesa di realizzazione le due casse d’espansione del Torrente Ombrone, una in territorio pistoiese, all’altezza del nuovo ospedale, l’altra in territorio pratese in località Case Betti, appena al di là del ponte di Caserana. L’associazione richiede anche un più incisivo intervento nella riprofilatura dell’alveo dell’Ombrone, il cui materiale di risulta potrebbe essere asportato senza essere depositato sul fondo, così come sono ancora da rimuovere le due passerelle di servizio provvisorie realizzate dal consorzio di bonifica all’interno dell’alveo durante lavori di consolidamento, una alla confluenza con il Torrente Calice, l’altra alla Ferruccia. Resta infine da installare un’idrovora alla confluenza del Fosso Scolo per agevolarne il defluire delle acque nel Fosso Quadrelli, nell’area della Querciola".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il decesso registrato nelle ultime 24 ore porta a 633 il totale provinciale di morti riconducibili al virus dall'inizio della pandemia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità