Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:PISTOIA14°23°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro 2024, quali sono le squadre favorite per la vittoria

Attualità martedì 09 marzo 2021 ore 14:42

"Grazie ai carabinieri per l'operazione antidroga"

Marco Mazzanti
Marco Mazzanti

Il sindaco Mazzanti si congratula coi militari per gli arresti messi a segno nell'ambito dell'indagine che ha preso le mosse proprio da Quarrata



QUARRATA — "Grazie ai carabinieri per l'operazione antidroga": a esprimere le proprie congratulazioni e soddisfazione per gli esiti investigativi dell'inchiesta partita proprio da Quarrata e che stamani ha dato luogo a vari arresti (vedi articolo sotto) è il sindaco Marco Mazzanti. Il primo cittadino esprime la sua soddisfazione per l'operazione con cui i militari, oltre 100 con l'ausilio di unità cinofile, "sono riusciti a far emergere un’ampia rete di spaccio che operava prevalentemente a Quarrata, estendendosi anche verso Pistoia e Prato. Diciannove sono in tutto le persone raggiunte dalle misure di custodia cautelare, che vanno ad aggiungersi alle altre 13 già fermate e accusate di spaccio durante le indagini", ricapitola la nota del Comune.

“Voglio esprimere il mio apprezzamento – afferma Mazzanti – per il lavoro svolto dai carabinieri di Pistoia ed in particolare della stazione di Quarrata che, comandati dal luogotenente Salvatore Maricchiolo, sono riusciti a compiere questa importantissima operazione antidroga. Da quanto ho appreso, si è trattato di un lavoro investigativo molto complesso, durato mesi e costituito da pedinamenti, osservazioni e qualcosa come 20.000 conversazioni telefoniche intercettate". 

"Sul nostro territorio le zone maggiormente coinvolte da questa attività di spaccio erano piazza Aldo Moro ed alcuni tratti della pista ciclo-pedonale lungo il Fermulla - dettaglia il sindaco - luoghi centrali e molto frequentati anche da famiglie e dagli studenti delle numerose scuole presenti nelle vicinanze. Un’attività costante di spaccio svolta in queste zone, quindi, era estremamente pericolosa perché poteva andare ad intercettare fasce di popolazione che, da questo punto di vista, possono risultare più fragili, come i giovani e gli adolescenti". 

"Mi ha fatto piacere apprendere che uno spunto investigativo sia stato offerto ai militari dell’Arma anche da segnalazioni di cittadini - sottolinea Mazzanti - poiché ciò significa che la nostra comunità ha in sé gli anticorpi per individuare e condannare l’illegalità ed il malaffare e che la collaborazione tra società e forze dell’ordine è preziosa e porta sempre a risultati utili per l’intera comunità. Le mie più sentite congratulazioni, quindi, vanno alla procura di Pistoia che ha coordinato le indagini e ai carabinieri che le hanno effettuate, andando a bloccare, speriamo in maniera definitiva, questa rete di spaccio che stava operando nella nostra città”.

Voglio esprimere il mio apprezzamento per il lavoro svolto dai Carabinieri di Pistoia ed in particolare dai militari...

Pubblicato da Marco Mazzanti su Martedì 9 marzo 2021

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle strutture i cittadini con patologie potranno fare esercizio fisico mirato con professionisti qualificati. Via libera dal Consiglio regionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Attualità