Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:33 METEO:PISTOIA13°25°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
lunedì 10 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Treviso, incidente deltaplano: il video della tragedia

Attualità domenica 11 aprile 2021 ore 16:04

La rivoluzione dei rifiuti dirotta a sud est

I nuovi cassonetti
Presto per l'organico arriveranno nuovi cassonetti con chiavetta d'accesso

Prende il via domani il nuovo servizio di raccolta per 16.500 utenti dalla Valdibure a Santomato, da via Fiorentina a Bottegone e San Pantaleo



PISTOIA — Porta a porta dove i mezzi non arrivano al servizio di 1.000 utenti circa e sistema ibrido (porta a porta e cassonetti) per 16.500 utenti in totale delle zone a sud e a est di Pistoia: è la rivoluzione nella raccolta dei rifiuti che da domani 12 aprile si estende dal centro storico fino ad abbracciare altre zone cittadine. La nuova attivazione prevede, si diceva, in piccole porzioni del territorio (circa 1.000 utenze), con strade non accessibili ai mezzi pesanti, l’introduzione di un sistema porta a porta per tutte le frazioni eccetto il vetro, che rimane a campana stradale.

Delle circa 16.500 utenze coinvolte nell’avvio del nuovo servizio, oltre 8.000 sono residenti nella zona Est, identificata con le località di Valdibure, Iano, Baggio, Santomoro, Candeglia fino all’area di Sant'Agostino, Chiazzano, Chiesina Montalese, Santomato. Le altre 8.000 circa abitano, invece, nella zona Sud corrispondente alle aree di via Fiorentina, Bonelle, Bottegone, Ramini, Masiano, Bargi, San Pantaleo.

Prosegue così la trasformazione del servizio promossa dall’amministrazione comunale e Alia Servizi Ambientali con l’obiettivo di migliorare qualità e quantità della raccolta differenziata dei rifiuti e contrastare il degrado. Il sistema ibrido prevede il servizio porta a porta per le frazioni di carta e cartone, imballaggi in plastica, metalli, tetrapak, polistirolo, e il conferimento a cassonetto stradale per le altre tipologie. Nello specifico, rifiuti organici, vetro e residui non differenziabili dovranno essere conferiti ai cassonetti, che, a partire dall’estate saranno progressivamente sostituiti con contenitori di nuova generazione.

Il contenitore per i rifiuti organici sarà dotato di elettronica per l’accesso controllato con chiavetta A-pass. Il nuovo cassonetto con controllo accessi permetterà di verificare il comportamento degli utenti attraverso la tracciatura dei conferimenti e quindi introdurre, una volta a regime su tutto il territorio, premialità incentivanti per coloro che partecipano correttamente alla raccolta differenziata dei rifiuti.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Da inizio epidemia quasi 22mila persone residenti in provincia hanno contratto il virus. Il report non segnala nuove vittime nel Pistoiese
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

CORONAVIRUS