Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISTOIA12°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
giovedì 08 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il Papa si commuove mentre prega davanti alla statua della Madonna: «Avrei voluto portarti il ringraziamento del popolo ucraino»

Attualità martedì 12 luglio 2016 ore 10:30

Festival Blues: tocca a The National

Si preannuncia un grande appuntamento quello di martedì sul palco di piazza Duomo: prima il cantautore Father John Misty poi il gruppo The National



PISTOIA — Nuova esclusiva italiana per la 37° edizione del Pistoia Blues: per la prima volta sul palco di Piazza Duomo salirà la band statunitense The National anticipata dal cantautore Father John Misty. Inizio previsto ore 20.30

Il gruppo di Brooklyn con all’attivo sei album in studio tra cui l’acclamato “Trouble will find me” (nomination ai Grammy Award come Best Alternative Album 2013), è una delle formazioni alternative indie rock più importanti ed influenti del panorama contemporaneo. In scaletta sicuramente anche un omaggio ai Greateful Dead dato che i fratelli Aaron e Bryce Dessner hanno recentemente curato il monumentale disco (5 cd) “Day of the Dead” in cui The National, insieme a Mumford & Sons, Wilco, The Flaming Lips e moltissimi altri, rileggono brani della celebre band di rock psichedelico.

La data di Pistoia è l’unica occasione di vedere The National live in Italia questa estate. La band guidata da Matt Berninger alla voce è completata da due coppie di gemelli Aaron Dessner (basso e piano), Bryce Dessner (chitarra), Scott Devendorf (chitarra), Bryan Devendorf (batteria).

In apertura un imperdibile concerto del cantautore Father John Misty che con l’ultimo album “I Love You, Honeybear” ha conquistato critica e pubblico. Father John Misty è il moniker dietro a cui si cela Josh Tillman, cantautore e polistrumentista folk, rock e blues originario del Maryland con sette album solisti alle spalle. Il musicista è attivo dal 2004, ha militato anche in diverse band tra cui i Fleet Foxes. Dal 2012 inizia il progetto Father John Misty con il disco “Fear Fun” ed il recentissimo “I Love You, Honeybear” (entrambi su Sub Pop), tra folk, pop e soul, con cui raccoglie consensi unanimi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna è stata soccorsa dai vigili del fuoco e trasportata a spalla lungo un sentiero nel bosco, unica via di accesso alla Comunità degli Elfi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità