QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISTOIA
Oggi 13° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità martedì 09 agosto 2016 ore 19:28

Comune, nuovo bando per chiese e centri sociali

Palazzo di Giano pubblica un nuovo bando per l’assegnazione di contributi da oneri di urbanizzazione secondaria. Lo scorso anno erogati 135mila euro



PISTOIA — Chiese e altri edifici religiosi, centri sociali e attrezzature culturali e sanitarie.

Sono questi i soggetti che potranno presentare domanda, fino all'8 Ottobre, per vedersi assegnati contributi provenienti da oneri di urbanizzazione secondaria per realizzare nuove opere o ristrutturare quelle esistenti.

Il contributo potrà coprire il cinquanta per cento delle spese sostenute per realizzare nuove opere, attrezzature, impianti di urbanizzazione secondaria e per il restauro, ripristino, ristrutturazione, conservazione, ampliamento e adeguamento di quelle già esistenti. 

Saranno esclusi dall’assegnazione gli interventi di manutenzione ordinaria, quelli finalizzati all’acquisto di arredi, macchinari e veicoli e i singoli lavori che abbiano già usufruito di contributi negli anni precedenti.

Non possono presentare richiesta di finanziamento soggetti con apparecchi tipo slot-machines nei locali.

Nel 2015 il Comune ha assegnato a enti e associazioni che svolgono attività sociale, culturale e religiosa oltre 135mila euro di cui 71.210 euro sono andati alle chiese e agli edifici religiosi, mentre 64.089 euro ai centri sociali, culturali e sanitari. Tra questi la casa-famiglia Sant’Anna, la parrocchia di Santa Maria Assunta a Chiazzano, la parrocchia di Santa Maria a San Rocco, la parrocchia della Beata Vergine Maria.

Per i centri civici sociali, attrezzature culturali e sanitarie hanno ottenuto un sostegno economico la Misericordia di Gello, il circolo di Candeglia, la Proloco di Baggio, l’Enpa e la società Onore e lavoro.



Tag

Un'alleanza con Salvini? Ecco cosa ha risposto Matteo Renzi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità