QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISTOIA
Oggi 13° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità lunedì 27 giugno 2016 ore 12:15

Ceppo: nasce un nuovo quartiere sostenibile

L'area dell'ex ospedale cambierà radicalmente per fare posto a un nuovo quartiere sostenibile di 76mila metri quadri. Ecco come sarà



PISTOIA — Il piano particolareggiato di come sarà il nuovo quartiere del Ceppo è concluso. I tempi però sono ancora incerti. Il piano dovrà essere portato in discussione in consiglio comunale, per poi seguire il consueto iter amministrativo. Nel frattempo verranno messe a gara le opere di urbanizzazione e l'Ausl Toscana Centro dovrà provvedere alla demolizione delle parti di sua proprietà.

Forse se ne vedrà la conclusione alla fine del prossimo mandato amministrativo che si concluderà nel 2022.

L’area del Ceppo, che si estende complessivamente per 76.562 metri quadrati, si trasformerà in un quartiere sostenibile, completamente pedonale, immerso nel verde e caratterizzato da elevata qualità ambientale, urbanistica e architettonica: le ampie porzioni previste in demolizione lasceranno infatti spazio a nuovi spazi pubblici, percorsi ciclabili e pedonali, un parco pubblico, una nuova grande piazza che sorgerà al posto dell’attuale piastra operatoria, rilevanti servizi pubblici di carattere socio-sanitario, amministrativo, museale ed espositivo e tre nuove costruzioni per la residenza, di elevata qualità architettonica, collocate ai margini dell’area.

Numeri. 8mila metri quadrati di superficie coperta in demolizione a fronte di soli 4.200 metri quadri di ricostruzione, di cui buona parte per l’ampliamento di servizi socio-sanitari; oltre 31.500 metri quadrati di parco pubblico e di verde di connettività; 7.150 metri quadri destinati a parcheggio; oltre 16.468 metri quadrati di immobili di pregio dedicati a funzioni culturali, museali, espositive, Casa della città e servizi; 21.118 metri quadri destinati a funzioni socio sanitarie. 

Il 78 per cento della superficie dell’area sarà destinata a spazi e servizi pubblici, fruibili da tutti. 

Verrà sancito il trasferimento nella proprietà del Comune di Pistoia di circa il 50 per cento delle superfici: tutta la parte monumentale del Ceppo, pari a circa 6.500 metri quadrati e il padiglione Cassa di Risparmio di circa 10mila metri quadri destinato ad attività di servizio di interesse pubblico. 

Per la restante parte, il 5 per cento è già oggi costituito da aree pubbliche di proprietà del Comune; il 23 per cento rimarrà in proprietà della Azienda Sanitaria e sarà destinato a servizi socio sanitari; il rimanente 22 per cento, verrà messo a reddito tramite cessione a soggetti terzi per realizzarvi residenze, piccoli negozi di vicinato, attività direzionali o turistico-ricettive. 



Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità