Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:18 METEO:PISTOIA20°35°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
mercoledì 06 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Morabito, chi è l'ambasciatore «nobile» della ‘ndrangheta

Attualità giovedì 25 febbraio 2021 ore 16:27

"Al museo Marini ora però si riapra"

Il museo Marini a Pistoia

Dopo la sentenza con cui il Tar ha sancito il legame dell'artista con la città, la Cgil chiede di reimpiegare i lavoratori licenziati



PISTOIA — "Il museo Marini deve riaprire" e puntare anche sul "reimpiego dei lavoratori licenziati": in questo senso il segretario generale pistoiese della Cgil Daniele Gioffredi incalza il Comune di Pistoia all'indomani della sentenza con cui il Tar ha sancito il legame dell'artista e delle sue opere ocn la città e, scrive il sindacato, "sconfigge l'idea 'proprietaria' delle opere d'arte, come spesso invece assistiamo nelle delocalizzazioni delle produzioni manifatturiere". 

Per il segretario della Cgil di Pistoia, la sentenza del Tar "è solo un primo passo, un giusto risarcimento alla città per lo schiaffo subito quando nel dicembre 2019 furono sospese a tempo indeterminato tutte le attività del museo, al quale seguirono i primi licenziamenti, definendo 'superflue e inutili le postazioni lavorative' collegandoli addirittura al vincolo pertinenziale, che se rimosso avrebbe fatto rivalutare la possibilità di reimpiego". 

"Oggi - prosegue Gioffredi - si possono e si debbono aprire nuovi scenari relativi alla riapertura del Museo, anche dopo l'avvenuta reintegrazione del Cda effettuata dal prefetto di Pistoia, il protocollo d'intesa con la Regione Toscana e la disponibilità già a suo tempo manifestata dalla Fondazione Cassa di risparmio. Il Museo deve riaprire, essere di nuovo fruibile con attività di rilievo culturale e sociale, dalla sanità alla disabilità, dalla didattica a eventi culturali per l'editoria. Perché tutto questo avvenga però è necessario, che chi è stato ingiustamente e in modo discriminatorio licenziato riprenda il proprio posto, per mettere a disposizione competenza e professionalità". 

"Questo a prescindere dall'iter giudiziario delle cause di lavoro. Adesso il Comune di Pistoia - conclude - ha davvero l'occasione per riprendere in mano la situazione, rilanciare l'iniziativa in una prospettiva di sistema, riaprendo il Museo Marini anche attraverso il reimpiego dei lavoratori licenziati".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Impennata di contagi nel Pistoiese tra capoluogo e piana, montagna e Valdinievole. Tregua invece riguardo ai decessi. Tutti gli aggiornamenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca