Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:45 METEO:PISTOIA8°  QuiNews.net
Qui News pistoia, Cronaca, Sport, Notizie Locali pistoia
sabato 22 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Primo lockdown per Kiribati

Attualità giovedì 03 settembre 2015 ore 06:30

Nidi d'infanzia privati, nuova convenzione

Foto d'archivio

Da quest'anno c'è anche Dire fare giocare, struttura gestita dalla cooperativa sociale Sorriso, che va ad arricchire il sistema integrato di servizi.



PISTOIA — Si amplia la rosa nei nidi d’infanzia privati convenzionati con il Comune di Pistoia. Da quest’anno, infatti, Dire fare giocare, il nido d’infanzia in via Piero della Francesca 179 gestito della cooperativa sociale Sorriso, va ad arricchire il sistema integrato di servizi alla prima infanzia, aggiungendosi alle altre tre strutture già da tempo convenzionate, ossia la Margherita situata in via dei Baroni, Niccolò Puccini-Legno Rosso in via Bolognese e L’isola che non c’è in via Bassa della Vergine. 

L’Amministrazione comunale ha preso atto della necessità di ampliare sul territorio comunale i servizi di qualità che possono partecipare all’eventuale estensione dei posti in convenzione, offrendo alle famiglie un maggior numero di strutture private tra cui scegliere al momento dell’iscrizione. Tra le esigenze a cui si è voluto dare riscontro c’è la richiesta di posti che prevedano una maggiore flessibilità oraria per l’entrata e l’uscita dei bambini, in particolare relativamente al prolungamento dopo le 15,30, e di posti per la sezione dei più piccoli

La convenzione tra Comune e nidi d’infanzia privati permette di ridurre il costo a carico delle famiglie per il servizio offerto fino alle 15,30, liberando così risorse economiche da investire nel pagamento del servizio di prolungamento orario, gestito in un rapporto privato tra titolare del nido e famiglia. 

“Negli anni l’impegno dell’Amministrazione comunale è andato nella direzione di migliorare la qualità dei servizi educativi attraverso l’attuazione del Protocollo di qualità con i nidi privati – evidenzia l’assessore all’educazione Elena Becheri – Interesse del Comune è infatti costruire con i soggetti privati un terreno comune di valori, obiettivi educativi e sociali, per radicare nel nostro territorio una cultura dell’infanzia condivisa, capace di attivare nuove idee e nuovi modi di fare educazione. Dare vita a un sistema integrato pubblico-privato, infatti, garantisce la possibilità di avere sul territorio comunale un’offerta diversificata di servizi e di proposte formative”. 

Nell’anno scolastico 2015/2016 la convenzione con i nidi d’infanzia privati prevede 30 posti, di cui 14 alla Margherita, 10 al Niccolò Puccini, 3 all’Isola che non c’è e 3 a Dire fare giocare

Il nido d’infanzia Dire fare giocare integra l’offerta dei servizi di nido che insistono nei pressi di viale Adua, rispondendo alla necessità di ampliare in una zona particolarmente popolosa la presenza di strutture con prolungamento orario. Inoltre, la struttura di via Piero della Francesca ha dimostrato di saper implementare i livelli di qualità dell’offerta e di essere ben inserito nel sistema integrato del Comune di Pistoia. 

Nel corso degli ultimi tre anni educativi, la cooperativa sociale Sorriso che gestisce la struttura, ha investito molto nel miglioramento qualitativo del servizio con azioni mirate, come l’assunzione di una coordinatrice pedagogica e la progettazione di piani di miglioramento annuali concordati con il servizio educazione e cultura che hanno tenuto conto degli accordi previsti dal Protocollo di qualità dei nidi privati, dei risultati delle osservazioni fatte in struttura sia dalla coordinatrice interna che dalla coordinatrice comunale di riferimento, delle ricadute della formazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I nuovi positivi al coronavirus sono emersi nella zona del capoluogo, in Valdinievole e in montagna. Da Febbraio 2020 più di 55mila casi. Due morti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità